Milano, una sposa triste e solitaria si aggira per la città
Milano, una sposa triste e solitaria si aggira per la città
Cronaca

Milano, una sposa triste e solitaria si aggira per la città

Sposa triste
Sposa triste

Per le strade di Milano si aggira una donna in abito da sposa, silenziosa e sofferente. I social alimentano il mistero della sua disperazione.

Per le strade, i parchi e persino sui mezzi pubblici della città italiana della moda si aggira una sconsolata sposa in abito bianco, con tanto di bouquet. Molti milanesi sono rimasti stupiti dalla presenza di questa sposa triste e hanno postato sui social sue foto nella giornata di lunedì 17 settembre. Tutti si domandano di chi si tratti e quale sia il motivo di tanta disperazione. Non è ancora stata trovata alcuna risposta certa.

Il giallo della sposa triste di Milano

È un vero e proprio mistero quello che circonda la sposa triste che si aggira per il centro di Milano. Lunedì 17 settembre la donna camminava sconsolata per il centro del capoluogo lomabardo: tra piazza Duomo, corso Vittorio Emanuele, la linea 1 della metropolitana e un parco in centro. I milanesi l’hanno sorpresa aggirarsi tristemente durante più momenti della giornata e hanno pensato di chiedere al web di risolvere il mistero. I social si sono quindi popolati di sue immagini per la città.

Nessuno però sembra sapere chi sia questa giovane donna né perché passeggi per il centro di Milano ostentando tanto dolore.

C’è chi ha ipotizzato un esperimento sociale, chi di una performance artistica e chi di un’operazione pubblicitaria per la settimana della moda. sembra però che, al di là di tutte le ipotesi fatte, nessuno abbia osato tentare di risolvere il giallo nel modo più semplice: chiedere alla sposa delusa cosa sia successo. Sarebbe facile risolvere il mistero in questo modo, eppure per il momento la desolazione della donna ha bloccato i curiosi, che non hanno voluto turbarla ulteriormente parlando di quanto accaduto e del motivo della sua tristezza.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche