×

Minori: Consulenti Lavoro-Unicef, osservatorio per prevenzione danni alla salute

default featured image 3 1200x900 768x576

Roma, 4 lug. (Labitalia) – La Fondazione studi consulenti del lavoro aderisce al progetto Unicef per la creazione di un osservatorio per la prevenzione dei danni alla salute da lavoro minorile. L'Osservatorio si è insediato lo scorso 28 giugno, presso la sede romana di Unicef Italia, con la finalità di contrastare gli abusi che hanno raggiunto livelli preoccupanti.

Basti pensare che il lavoro minorile nel 2021, secondo i dati diffusi dall’Inps, ha riguardato quasi 52mila minorenni, di cui oltre 45mila sono lavoratori dipendenti e oltre 4.600 operai agricoli.

Di questi, stando alle stime Istat, circa 15mila sarebbero minori impiegati in lavoro irregolare e sommerso. L’Osservatorio, che ha visto la Fondazione Studi partecipare alla sua realizzazione, è composto da Domenico Della Porta, docente straordinario di medicina del lavoro e coordinatore; Rosario De Luca, presidente della Fondazione Studi consulenti del lavoro; Francesco De Caro, responsabile laboratorio di 'Sanità pubblica per l'analisi dei bisogni di salute delle comunità' dell'Università di Salerno; Alberto Zanobini, presidente dell'Associazione Italiana Aziende Ospedaliere Pediatriche.

E ha l'obiettivo di ampliare la cultura della prevenzione e l’attenzione sui minori, diventando punto di riferimento permanente per le istituzioni, le organizzazioni imprenditoriali e sindacali e, soprattutto, per il mondo della scuola. Tra le finalità dell’organismo anche la promozione in Italia delle indicazioni e delle raccomandazioni europee e internazionali sul tema del lavoro minorile, la realizzazione e la diffusione di studi e ricerche, il monitoraggio delle buone pratiche e la promozione del coinvolgimento attivo dei minori nella tutela dei loro diritti.

“L’Osservatorio Unicef rappresenta uno strumento importante per tenere alta l’attenzione sul fenomeno dello sfruttamento dei minori, ma al tempo stesso è necessario realizzare un progetto più trasversale, in cui si investa in formazione e politiche attive e in un'azione costante a tutela della legalità e dell'etica del lavoro”, ha dichiarato Rosario De Luca. A commentare l’adesione della Fondazione Studi al progetto anche Domenico Della Porta: "I consulenti del lavoro rivestono un ruolo fondamentale di cerniera tra le istituzioni, i lavoratori e il datore di lavoro”, ha dichiarato ai microfoni della web tv di categoria.

“Sono gli unici che possono dare una mano concreta, vera e tangibile in questo progetto per tutelare i minori sul posto di lavoro”, ha concluso.

Contents.media
Ultima ora