Miocardite: come riconoscerla in modo rapido - Notizie.it
Miocardite: come riconoscerla in modo rapido
Salute

Miocardite: come riconoscerla in modo rapido

miocardite
Miocardite come riconoscerla in modo rapido

La miocardite è una infiammazione. Vediamo come riconoscerla in modo rapido per evitare problemi e curarla nel modo più semplice possibile.

La miocardite è una infiammazione del cuore solitamente associata a infezioni virali, batteriche o funghi. Si può guarire completamente da una malattia di questo tipo, ma bisogna sempre essere sottoposto a controlli per evitare che il problema peggiori. Nei casi più gravi, si può trovare davanti a una compromissione della funzione cardiaca con uno scompenso cardiocircolatorio cronico.

Nel momento in cui il cuore è colpito da una infezione, l’agente infettivo può danneggiare o distruggere le cellule muscolari. Le cellule a questo punto possono danneggiare il cuore. Le pareti del cuore possono essere più spesse o indebolirsi e possono portare a uno scompenso cardiaco o a sintomi simili. Ovviamente, possono essere diverse le cause e dipende dallo stato di salute della persona colpita. In alcuni casi si può avere una guarigione completa, mentre in altri si rischia qualcosa di maggiormente serio.

Inoltre, si può andare incontro ad alcune complicazioni come la pericardite o la cardiomiopatia.

Le cause

Come si è detto, le cause di una miocardite possono essere diverse.

Può dipendere da infezioni virali, batteriche o micotiche. Tra le infezioni, ci possono essere anche il virus dell’epatite C, l’herpes, l’HIV, ecc. I batteri come la clamidia, lo streptococco o altri sono cause di questo problema o alcuni funghi. Tra le altre cause, vi sono le allergie a determinati farmaci o sostanze tossiche o alcune malattie autoimmuni o infiammatorie come l’artrite reumatoide, LES o la sarcoidosi. Tra le cause, vi possono anche essere cicli di chemioterapia e radioterapia.

I sintomi

In alcuni casi possono non esserci sintomi tipici di questa infezione, in altri i sintomi possono essere simili a quelli influenzali. Tra i sintomi, vi possono essere:

  • palpitazioni
  • dolori al petto
  • mancanza di respiro o affaticamenti
  • svenimenti
  • minore quantità di urine
  • gonfiore alle gambe
  • mal di testa,
  • febbre
  • dolori muscolari
  • dolori articolari.

Anche i bambini possono soffrirne e in loro i sintomi presenti sono i seguenti:

  • malessere generale
  • inappetenza
  • dolori addominali
  • tosse cronica
  • febbre
  • difficoltà respiratorie
  • respirazione accelerata
  • colore bluastro della pelle

Come prevenirla?

Prevenirla è veramente difficile in quanto non ci sono delle vere e proprie misure.

E’ importante capire e trattare nel modo adeguato e velocemente una qualsiasi infezione in quanto potrebbe intaccare il cuore e quindi causare la miocardite.

Diagnosi

Ci sono una serie di esami a cui il paziente si dovrà sottoporre. Tra questi, vi sono:

  • esami del sangue, compresi quelli infettivi
  • raggi del torace
  • ECG
  • ecocardiogramma
  • cateterismo cardiaco con biopsia endomiocardica.

Le terapie

Nel caso si avesse la miocardite, vi sono una serie di farmaci che è bene prendere. Tra i farmaci utili per questa infezione, vi sono gli antibiotici e gli antinfiammatori. Nel caso la compromissione cardiaca fosse maggiormente grave, è necessario il ricovero in ospedale e procedere a una terapia dello scompenso cardiaco. Nelle forme maggiormente gravi, il paziente sarà spostato in terapia intensiva e si procederà a un pacemaker temporaneo o a un defibrillatore.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Simona Bernini 10066 Articoli
Amo leggere, il tè e Parigi è la mia casa da sempre e per sempre.