×

Misurare le distanze nel nostro Sistema Solare e dell’Universo

default featured image 3 1200x900 768x576

Edwin Hubble fu il primo a confermare che le galassie esistono al di fuori della nostra galassia.
Le distanze dal nostro pianeta Terra di oggetti che si trovano nel nostro sistema solare e oltre è troppo vasto per essere determinato da misure di nastro adesivo o contachilometri; oggetti del sistema solare rimangono troppo distanti per misure meccaniche.

Il problema di misurare le distanze al di fuori del nostro sistema solare e in profondità nell’universo diventa aggravato, dal momento che le galassie e altri oggetti astronomici richiedono misure che si estendono centinaia di anni luce e altro ancora.

Parallasse di misura
Quando la Terra gira intorno al Sole durante il suo ciclo regolare, stelle vicine come li mostrano vista l’apparente spostamento in relazione alle stelle più lontano.

Questo si chiama uno spostamento di parallasse. Usando il diametro dell’orbita terrestre completato e conoscere l’entità del cambiamento, gli astronomi possono determinare l’angolo di parallasse sopra il cielo e calcolare la distanza degli oggetti.

Parallasse Calcolo Limiti
Se la stella presenta un piccolo spostamento o limitato quando osservati e registrati, significa che è più lontano di una stella che ha uno spostamento lungo. Il metodo di calcolo funziona solo per stelle che risiedono nel raggio di 200 anni luce della Terra.

Lo spostamento di parallasse diventa troppo leggero per misurare con precisione una volta che la distanza di oggetti supera i 200 anni luce.

Cefeidi di misura variabile
Quando la distanza per misurare stelle passa la capacità della tecnica di parallasse, la misurazione variabili Cefeidi deve essere utilizzato. Cefeidi cambiamento di luminosità per lunghi periodi di tempo. Gli astronomi possono calcolare la distanza confrontando la differenza di luminosità apparente alla luminosità reale della differenza di luminosità star.The determina la distanza utilizzando un grafico che corrisponde alla distanza in anni luce.

La distanza di ammassi globulari e galassie distanti si trovano usando la tecnica di misura variabili Cefeidi.

Legge di Hubble
Nel corso del 1920, Edwin Hubble scoprì che poteva usare la luminosità periodo di diverse stelle variabili per determinare le distanze estreme di galassie, e perfino oggetti celesti più lontano. Legge di Hubble impone che una relazione esiste tra la distanza di una galassia e spostamento verso il rosso – il spostamento verso il rosso delle righe spettrali è vicino alla fine dell’arcobaleno. Facendo passare la luce di una galassia attraverso uno spettrogramma, il spostamento verso il rosso può essere determinata, che fornisce una distanza abbastanza precisa. Questo metodo di misurazione ha dimostrato che l’universo è in espansione, e il metodo è stato utilizzato per calcolare le distanze per gli oggetti celesti più remoti.

Supernovae di osservazione
Un altro metodo di calcolo delle distanze comporta l’osservazione di supernovae, o stelle che esplodono. Esplosioni stellari hanno una luminosità massima molto regolare, che può essere dipeso per calcoli più accurato rispetto alla tecnica di misurazione delle Cefeidi. Poiché le supernove sono miliardi di volte più luminosa di stelle cefeidi, possono essere ritirati nei telescopi a distanze molto maggiori. Osservazioni di supernove e calcoli hanno fornito il proprio “candele standard” misura grafici

Per saperne di più: Distanze di misura nel nostro Sistema Solare e dell’Universo | eHow.com http://www.ehow.com/info_8575270_measuring-distances-solar-system-universe.html # ixzz1WoE7EsiL

Contents.media
Ultima ora