×

Mobilità green: sul web è boom di ricerche per i monopattini elettrici

Più economico di uno scooter o di una moto, e decisamente meno inquinante, il monopattino elettrico si è imposto dapprima nelle grandi capitali, per poi approdare anche nei centri più piccoli.

monopattini elettrici

Sono sempre di più gli italiani che scelgono la mobilità green per i loro spostamenti, tanto che, secondo gli ultimi dati, si sta assistendo a un vero e proprio boom delle vendite di biciclette e di monopattini elettrici. Muoversi senza inquinare, d’altronde, conviene anche al portafogli: il Governo ha infatti ha stanziato un pacchetto di incentivi fiscali volto a favorire la diffusione di mezzi di trasporto a 0 emissioni. Secondo quest’ultimo provvedimento, quindi, chi ha sostenuto delle spese per l’acquisto di mezzi elettrici (o comunque non inquinanti) in seguito alla rottamazione di un veicolo di categoria M1, potrà detrarne il costo sotto forma di credito d’imposta. Il ventaglio di spese contemplate in questa norma è abbastanza ampio: si va dall’acquisto di monopattini elettrici e di bici a pedalata assistita, fino ai servizi di mobilità elettrica in condivisione.

Tra gli acquisti più gettonati troviamo il monopattino elettrico, che già da alcuni anni domina le classifiche dei mezzi più venduti. Questo, infatti, consente di spostarsi all’interno del traffico urbano in modo rapido e sicuro. Più economico di uno scooter o di una moto, e decisamente meno inquinante, esso si è imposto dapprima nelle grandi capitali, per poi approdare anche nei centri più piccoli dove, in breve tempo, è diventato un vero e proprio “mai più senza”.

Perché scegliere un monopattino elettrico

Come dimostra anche l’aumento esponenziale delle ricerche web incentrate sull’acquisto di un monopattino elettrico, questo mezzo di trasporto è entrato velocemente nelle preferenze di chi desidera spostarsi in modo veloce senza rischiare di rimanere imbottigliato nel traffico. Le arterie stradali delle grandi città, in particolare, sono spesso talmente congestionate da diventare un vero e proprio incubo per chi ha la necessità di attraversare il centro in breve tempo. Molti, quindi, hanno deciso di abbandonare la macchina (o di limitarne l’uso riservandolo solo agli spostamenti più lunghi) in favore del monopattino elettrico. A fronte di una spesa tutto sommato abbastanza limitata, si riuscirà a bypassare l’annoso problema del traffico contribuendo, allo stesso tempo, a ridurre l’inquinamento.

La volontà di dotarsi di un mezzo di trasporto green, che non aggravi ulteriormente l’inquinamento urbano, è un’altra delle ragioni che spingono molti utenti a preferire un monopattino elettrico a un mezzo a motore. L’assenza di emissioni, unita alla grande versatilità d’uso (il monopattino all’;occorrenza si può, infatti, piegare comodamente), hanno reso questo mezzo un vero e proprio must, in particolare per le generazioni più giovani e per chi ha una spiccata sensibilità ambientale.

Come scegliere un monopattino elettrico

Chi desidera acquistare un monopattino elettrico ha a disposizione una vasta scelta di prodotti, tanto che spesso può risultare difficile sceglierne uno. Per operare una scelta corretta, occorre innanzitutto riflettere sulle proprie esigenze. Ad esempio, chi ha la necessità di trasportare con sé il monopattino (magari perché ha in previsione di effettuare uno spostamento in treno) si dovrà orientare preferibilmente verso un modello richiudibile e magari realizzato con un materiale leggero.

Al contrario, chi sa che dovrà affrontare un terreno accidentato, è meglio che scelga un mezzo robusto e dotato di pneumatici più grandi e di sospensioni in grado di attutire i possibili dislivelli stradali. L’utente che dovrà affrontare un percorso molto lungo, potrà valutare i modelli con sedile incorporato che garantiscono un ulteriore comfort, a patto che si sia disposti a rinunciare un po’ in termini di maneggiabilità e leggerezza. Importante è, inoltre, non dimenticare il tema della sicurezza stradale: meglio dotarsi di un fanale per segnalare la propria presenza agli automobilisti e, eventualmente, indossare un casco protettivo.

Contents.media
Ultima ora