×

Moglie di un politico ucraino fermata alla frontiera con 22 milioni di sterline

Moglie di un politico ucraino fermata alla frontiera: si tratta della consorte del 52enne creso del nucleare e dell'uranio Igor Kotvitsky, che però nega.

Le valigie piene di denaro sequestrate alla donna

La moglie di un ricchissimo ex politico ucraino con interessi nel nucleare è stata fermata alla frontiera con un vero tesoro: secondo il britannico Times, che infatti quantifica la somma in sterline (22 milioni) Anastasia Kotvitska aveva in alcune valigie più di 29 milioni fra dollari ed euro.

Moglie di un politico ucraino fermata

La donna sarebbe stata fermata assieme a sua madre e a due uomini di nazionalità ungherese, ragione per la quale, a considerare anche la location e gli operanti, i doganieri magiari appunto, è stata indagata in quel Paese. Kotvitska è moglie di quello che è stato a lungo considerato come il politico ucraino più ricco, il 52enne ex parlamentare Igor Kotvitsky. La donna ha negato e non ha rilasciato dichiarazioni ai funzionari di polizia.

“Tutti i miei soldi sono nelle banche ucraine”

Dal canto suo il marito ha affermato che la coniuge si stava recando in Europa usando quel valico per profughi solo per partorire. Spiegando: “Tutti i miei soldi sono nelle banche ucraine, non ho prelevato nulla”. Secondo quanto ricostruito dai media, Kotvitsky avrebbe quote nelle aziende energia nucleare dell’Ucraina e nei depositi di uranio del Paese. Al momento non ci sono dichiarazioni ufficiali in ordine all’accaduto da parte del governo di Kiev, anche a considerare che Kotvitsky non è più in Parlamento.

Contents.media
Ultima ora