×

Molestie sessuali, nuove accuse anche per Stallone: ‘Storia falsa’

Altro scandalo in America, dove Stallone sarebbe stato accusato da una donna, all'epoca sedicenne di molestie sessuali. Immediata la smentita da parte dell'attore

molestie sessuali

Negli Stati Uniti si moltiplicano le molestie sessuali. Ora è il turno di Rambo, al secolo Sylvester Stallone. Una donna lo ha accusato di avere abusato di lei negli anni ’80 a Las Vegas, quando aveva solo 16 anni. Un rapporto a tre, visto che avrebbe partecipato anche la guardia del corpo. “E’ una storia ridicola e categoricamente falsa“, ha detto la portavoce di Stallone. Chi avrà ragione, il mito di Rambo o la ragazza degli anni ’60 in cerca di autografi?

In nottata arriva la smentita dell’attore

E’ una storia ridicola, categoricamente falsa” è la risposta di Sylvester Stallone all’accusa mossagli da una donna di molestie sessuali. Il fattaccio sarebbe accaduto a Las Vegas, quando la vittima era ancora 16enne.

Ci risiamo, ecco un nuovo possibile scandalo a Hollywood.

Un nuovo presunto molestatore, Sylvester Stallone. La donna lo accusa di essere stata costretta a fare sesso contemporaneamente con l’attore e con la sua guardia del corpo, Michael De Luca.

Le molestie sessuali sarebbero avvenute in un hotel di Las Vegas dove Stallone si trovava per le riprese del film Over the top. Correva l’anno 1986. La vicenda è stata raccontata dal Daily Mail. Il magazine, per pubblicare la storia, ha ottenuto il rapporto della polizia che allora ascoltò la donna. La donna alla fine decise di non sporgere denuncia perché “spaventata e intimidita“.

Il racconto della allora ragazzina, vittima delle molestie sessuali

Non è stato rivelata l’identità della giovane di 16 anni, che all’epoca avrebbe soggiornato insieme alla famiglia in un Hilton di Las Vegas. La sedicenne, nella hall conobbe Stallone, si avvicinò a lui per chiedergli un autografo.

I due, che soggiornavano nello stesso hotel si sarebbero incontrati anche nei giorni seguenti.

L’attore non le avrebbe chiesto quanti anni avesse, prima di invitarla in camera. Il Daily Mail ricostruisce la serata con una marea di particolari. La teenager, vittima di molestie sessuali avrebbe avuto prima un rapporto sessuale consenziente con Stallone.

In seguito però lui l’avrebbe costretta ad alcuni rapporti orali in un ménage à trois con la sua guardia del corpo De Luca, allora 27enne. Questi è morto nel 2013 ucciso durante un controllo della polizia.

Stallone, sempre dal racconto della ragazza, che è raccolto nel report della polizia, avrebbe minacciato di “picchiarla in testa“. Questo se la giovane avesse rivelato qualcosa di ciò che era accaduto.

Entrambi“, Stallone e De Luca “siamo sposati“, fu la motivazione del dovuto silenzio sulle molestie sessuali.

Non mi sentivo affatto a mio agio“, ha ricordato la giovane nella deposizione fatta. Sono seguiti infatti singhiozzi ed esitazioni, tutto detto alla polizia, dopo la segnalazione di un’amica alle forze dell’ordine. Alla fine però la vittima decise di non denunciare ufficialmente Stallone. Si sentiva infatti terrorizzata e umiliata e soprattutto non voleva più sentir parlare di quella brutta storia.

L’anno dopo, nel 1987

molestie sessuali

Stallone sarebbe stato coinvolto anche in un altro scandalo. Un altro caso di presunte molestie sessuali. L’anno dopo infatti, nel 1987, la sorellastra Toni-Ann Filiti, che è morta nel 2012, lo accusò di averla stuprata e abusata per anni.

Stallone ha però sempre negato con forza e non è mai stato condannato per le accuse fatte in merito. Ricordiamo però, che alla fine il caso venne comunque chiuso con diversi milioni di dollari a Filiti.

In nottata è arrivata la smentita di Stallone

Durante la nottata Stallone ha inviato un comunicato, in cui l’attore smentisce categoricamente le informazioni emerse in queste ore. Egli, negli anni ’80 a Las Vegas, non avrebbe costretto una ragazza di 16 anni ad un rapporto sessuale con lui e la sua guardia del corpo Michael de Luca.

E’ una storia ridicola, categoricamente falsa“, ha detto la portavoce di Stallone, Michelle Bega. “Nessuno l’ha mai sentita fino alla pubblicazione adesso“. A scriverne per primo è stato il britannico Daily Mail, affermando di aver visionato il rapporto della polizia.

In mezzo a tanti scandali, sembra ormai che tutti in America siano incriminati. Nei telegiornali, oltre a guerre e attentati non si parla che di molestie sessuali. Dire quale sia la verità è difficile e certamente non spetta a noi a verificare se Sylvester Stallone sia dalla parte del giusto o meno. Il fatto che non abbia mai avuto alcuna pena potrebbe dirla lunga, ma in certi ambienti tutto si paga, anche il silenzio.

Molestie sessuali, denunciate o meno sono ormai all’ordine di giorno e non sempre le vittime sono donne conosciute, ma compaiono, per il tempo della notizia e poi di loro non si viene a sapere più nulla. la pubblicità non guasta di certo e per averla si potrebbe fare di tutto in certi ambienti. In ogni caso l’accusa c’è stata, la vittima non ha sporto denuncia e Stallone ha smentito e si è dichiarato innocente. Le molestie sessuali ci sono state? Ai posteri l’ardua sentenza!


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:

Leggi anche