×

Moncalieri, rapporti intimi sul prato mentre aspettano il bus: multa da 10mila euro

Una coppia ha avuto dei rapporti intimi sul prato durante l'attesa dell'autobus. La multa di 10mila euro è arrivata solo a lei, perché lui è scappato.

Polizia Municipale

Hanno avuto dei rapporti intimi sul prato mentre aspettavano il bus, ma erano convinti di non essere visti. Gli inquilini dei palazzi circostanti hanno chiamato le forze dell’ordine, ma la multa da 10mila euro è arrivata solo a lei perché lui è scappato.

Rapporti intimi sul prato mentre aspettano il bus

Una donna di 46 anni e un uomo di 38 anni stavano aspettando l’autobus ad una fermata per strada, ma quando l’attesa ha iniziato a prolungarsi troppo, non sono riusciti a fermare la passione che li ha travolti. Sono andati su un prato, tra l’erba alta, e hanno consumato un rapporto intimo in pieno giorno, convinti di non essere visti.

Distesi sul prato non erano visibili dalla strada, ma non hanno fatto i conti con gli inquilini dei palazzi circostanti, che hanno visto tutta la scena e hanno chiamato le forze dell’ordine. L’episodio è accaduto lo scorso weekend a Moncalieri, in provincia di Torino.

Rapporti intimi sul prato: multa da 10mila euro

Dopo aver ricevuto la segnalazione, gli agenti della polizia municipali sono arrivati sul posto, in borgata Santa Maria.

L’uomo, accorgendosi di quanto stava accadendo, si è subito rivestito ed è scappato, lasciando la donna da sola con una multa molto alta da pagare. Gli agenti hanno trovato solo la donna, in parte svestita, e non hanno potuto fare altro che fare la multa solo a lei. Una sanzione da 10mila euro per atti osceni in luogo pubblico. Da quando questo reato è stato depenalizzato ed è stato trasformato in un illecito amministrativo punibile con una sanzione da cinquemila a trentamila euro.

Rapporti intimi sul Prato: l’uomo è fuggito

La donna è rimasta sola su quel prato, non ancora del tutto vestita, mentre il suo compagno è scappato a gambe levate appena si è reso conto dell’arrivo delle forze dell’ordine. La donna inizialmente ha cercato di negare, raccontado agli agenti di essersi solo sdraiata sull’erba. Successivamente ha ammesso tutte le sue colpe, spiegando che era lì con il suo fidanzato, anche lui torinese, che è fuggito via lasciandola da sola. Un tentativo di fuga che inizialmente è servito ad evitargli la multa, ma che in realtà non è servito a niente, visto che verrà identificato e riceverà la sanzione molto salata a casa.

Contents.media
Ultima ora