Mondiali, bufera sull'Argentina: Jorge Sampaoli accusato di stupro
Mondiali, bufera sull’Argentina: Jorge Sampaoli accusato di stupro
Calcio

Mondiali, bufera sull’Argentina: Jorge Sampaoli accusato di stupro

Jorge Sampaoli
Jorge Sampaoli

L'allenatore dell'Argentina Jorge Sampaoli è stato accusato di presunto stupro nei confronti di una cuoca. Scopri la reazione della Federazione albiceleste.

Un nuovo scandalo investe la nazionale argentina a pochi giorni dall’inizio dei mondiali di Russia 2018. Il giornalista Gabriel Anello, durante una trasmissione del programma radiofonico da lui condotto Radio Mitre, ha reso nota una grave accusa nei confronti del commissario tecnico albiceleste Jorge Sampaoli.

Il caso Sampaoli

Il giornalista argentino ha infatti riportato un presunto tentativo di abuso sessuale commesso dal ct ai danni di una cuoca della Federazione calcistica argentina. Il tentativo di stupro sarebbe avvenuto nei locali della stessa federazione. Anello, nel corso della sua trasmissione radiofonica Radio Mitre, è stato durissimo nei confronti di Jorge Sampaoli: “C’è stata una cattiva condotta da parte di Sampaoli nei locali dell’Afa, con una cuoca che lavora lì. La Federazione sta facendo di tutto per non far uscire la notizia. Nonostante questo tutte le persone con le quali ho parlato mi hanno confermato l’accaduto. Si tratta di qualcosa di molto pericoloso per la Selección e per Sampaoli, ha a che vedere con la giustizia”.

Secondo il racconto di Anello, la vittima dei presunti abusi avrebbe subito manifestato la volontà di denunciare il tentativo di stupro.

Nonostante ciò sarebbe stata calmata dalle pressioni dei vertici della Federcalcio argentina. Si è anche parlato di presunte somme di denaro emesse alla donna per mantenere il più totale riserbo sull’argomento. Al momento infatti, oltre all’impiego lavorativo come cuoca, non sono uscite altre notizie in merito alla vita della presunta vittima.

La Federazione

Claudio Tapia, presidente della federazione calcistica argentina, ha deciso di intervenire in difesa dell’allenatore argentino: “Credo realmente nell’onestà di Sampaoli. Queste voci sono state messe in giro da persone che cercano solo di arrecare danni alla Nazionale e all’AFA. Non ci sono state denunce – ha concluso Tapia ai microfono di TyC Sports e tutte queste storie sono solamente bugie”.

I precedenti

Non è la prima volta che il giornalista Gabriel Anello accusa direttamente membri della squadra argentina. Anni fa infatti aveva raccontato di aver visto Ezequiel Lavezzi fumare marijuana. Dopo quell’episodio, vista la decisione dei calciatori argentini di non parlare più con i mezzi d’informazione locali, ad Anello era stato proibito di entrare nei locali della federazione.

Per questo motivo sono in molti a dubitare della buona fede di Anello. I media locali infatti sono convinti che questo sia solamente un tentativo di condizionare l’ambiente e la preparazione dell’Argentina in vista dei Mondiali 2018.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche