Mondiali: Meneghin `I risultati hanno contato`
Sport

Mondiali: Meneghin `I risultati hanno contato`

L`Italia ha ottenuto la wild card per andare ai Mondiali di Giappone 2006. Dino Meneghin: `I risultati hanno contato`. Gli azzurri, che agli Europei di Belgrado lo scorso settembre non avevano centrato la qualificazione conquistando solo un magro 9.o posto, ottengono cosi` il `pass` per volare nel Sol Levante il prossimo anno.

Il team director della Nazionale italiana commenta la decisione presa sabato dal Central Board della FIBA, riunitosi a Roma.
`Un po` ce lo aspettavamo, ma ora che abbiamo la certezza della wild card e` sicuramente piacevole. L`Italia ha dimostrato negli ultimi anni, oltre che nella sua storia, di essere fra le prime potenze cestistiche al Mondo: questo regalo e` solo una giusta conferma della nostra importanza`.

Insieme all`Italia hanno ottenuto il `via libera` dalla FIBA anche Portorico, Serbia&Montenegro e Turchia, allenata da Boscia Tanjevic (ex ct dell`Italia e di Serie A, sulle panchine di Trieste e Milano).

Restano invece fuori dai giochi due vecchie potenze europee, Russia e Croazia.
`Credo che la FIBA abbia preso in considerazione i risultati recenti. Noi siamo stati sempre tra le prime tre Nazioni europee, a parte agli Europei di quest`anno. Di certo ha pesato molto la medaglia d`argento vinta ad Atene 2004 – spiega Dino Meneghin – Sono felice anche per Boscia Tanjevic. mi spiace che non ci siano Croazia e Russia ma negli ultimi anni non hanno fatto molti risultati. Inoltre credo che abbia contato anche il fatto che il Giappone e` molto legato al made in Italy, quindi l`Italia richiamera` pubblico sia in campo che fuori`.

Ora che si conosce il futuro della Nazionale, si possono programmare i lavori in vista dell`appuntamento mondiale. Carlo Recalcati e` confermatissimo alla guida del gruppo azzurro, e stara` a lui creare una squadra composta in giusta misura da `senatori` e giovani promesse.
`Per fortuna questo compito non spetta a me ma a coach Recalcati.

Fondamentale sara` andare ai Mondiali con la miglior formazione possibile – commenta Meneghin – I giovani talenti? Sara` una buona occasione per farli giocare e prendere esperienza con il contesto mondiale. Ma il loro vero banco di prova saranno gli Europei del 2007. I vari Bargnani, Belinelli e Datome sono gia` stati provati dal ct azzurro, che li terra` in considerazione come tanti altri (Gigli, lo stesso Porta di Livorno), a patto che in questo campionato dimostrino fino in fondo il loro valore Clicca per ingrandire

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche