×

Moneglia, rocciatore morto dopo essere stato travolto da un’onda: salva la compagna

Un rocciatore è morto a Moneglia dopo essere caduto in mare davanti agli occhi della compagna: ancora in corso le ricerche del corpo.

rocciatore morto moneglia

Tragedia a Moneglia, comune in provincia di Genova, dove un rocciatore di 30 anni è morto dopo essere stato travolto da un’onda mentre stava recuperando una fune che gli era caduta sugli scogli. Dopo aver fatto un volo ed essere precipitato in mare, è stato risucchiato dalla corrente fino a sparire tra le onde.

Rocciatore morto a Moneglia

I fatti hanno avuto luogo intorno alle 12 di domenica 5 dicembre 2021. Secondo le prime ricostruzioni il ragazzo stava scalando insieme alla compagna, 28 anni, una parete molto amata dai rocciatori creata tra due scogli. Durante l’arrampicata alla coppia è caduta una fune e il trentenne ha deciso di provare a recuperarla calandosi fino agli scogli, dove all’improvviso è stato travolto da una violenta onda che l’ha trascinato in mare.

La ragazza, bloccata sula falesia, ha lanciato immediatamente l’allarme ed è stata raggiunta dal personale speleo alpino fluviale dei Vigili del fuoco che l’ha portata in salvo con l’elicottero.

Rocciatore morto a Moneglia: il corpo non è ancora stato trovato

Intanto gli uomini della Guardia Costiera si sono prodigati per provare a recuperare il compagno caduto in mare senza risultati. In oltre sei ore non sono infatti riusciti a ritrovarlo anche perché in quell’angolo di Liguria il mare è molto mosso e si infrange poderosamente contro le rocce della costa.

Le ricerche ricominceranno nella mattinata di lunedì ma sembra ormai certa la sua tragica fine.

Contents.media
Ultima ora