Montana, Usa: uomo abbandona bimbo in auto dopo incidente
Montana, Usa: uomo abbandona bimbo in auto dopo incidente
Esteri

Montana, Usa: uomo abbandona bimbo in auto dopo incidente

Montana
Montana

Francis Carlton Crowley ha abbandonato un bambino di soli 5 mesi nei boschi dopo un incidente nel Montana: "Era troppo pesante"

Un uomo ha riferito agli investigatori di aver lasciato da solo un bimbo di soli 5 mesi nei boschi dopo un incidente automobilistico. Il fatto è successo nella Contea di Missoula nello Stato del Montana, Stati Uniti, nel fine settimana. L’uomo ha detto di aver abbandonato il piccolo perché era troppo pesante, come riferito anche dal tribunale della contea.

Gli agenti hanno trovato il bambino, infreddolito e affamato, sotto una pila di detriti nelle prime ore di domenica, diverse ore dopo l’incidente. Francis Carlton Crowley, 32 anni, dovrà ora comparire in tribunale a Missoula con l’accusa di aggressione e pericolo di vita nei confronti del minore. Alcuni testimoni saranno chiamati a Lolo Hot Springs sabato prossimo, per dimostrare come Crowley abbia arrecato anche disturbo alla quiete pubblica minacciando di sparare con una pistola.

Montana: alla ricerca del bambino

Crowley appariva disorientato, probabilmente anche a causa dell’uso di droghe. Dopo l’incidente non era inoltre stato in grado di aiutare gli agenti a trovare il bambino.

Né sapeva dire da quanto tempo fosse avvenuto lo schianto. “Gli agenti hanno continuato a cercare nelle varie aree in cui l’uomo ha dichiarato che il bambino si trovava. Ma hanno avuto difficoltà a seguire le dichiarazioni incoerenti dell’imputato riguardo alla posizione del piccolo”. Così hanno riferito i documenti del tribunale. Crowley aveva detta solamente che il piccolo giaceva sul bordo della strada o che forse era morto e lo aveva sepolto nel bosco.

Gli agenti federali, statali e locali si sono dunque uniti nella ricerca del piccolo. L’agente del servizio forestale statunitense Nick Scholz è arrivato con un veicolo fuoristrada e insieme a Ross Jessop ha seguito una strada forestale dove Crowley aveva detto di aver viaggiato. Continuando a percorrere la pista, i due agenti hanno quindi avvistato degli alberi di piccolo fusto danneggiati. Infine sono riusciti a trovare l’auto distrutta di Crowley, ma il bambino purtroppo non era al suo interno. I federali hanno dunque provato a seguire una scia di oggetti personali oltre la zona dallo schianto. Jessop e Scholz hanno infine ripercorso il luogo dall’incidente, finché non hanno sentito un leggero rumore intorno alle 2:30 del mattino.

Il ritrovamento del piccolo

Jessop ha così trovato il bambino a faccia in giù nel terreno, coperto di erba, bagnato e sporco. Il piccolo è stato subito portato in ambulanza al più vicino ospedale. È stato curato per disidratazione e mancanza di cibo, oltre a essere medicato per i graffi, i tagli e i lividi riscontrati. Infine è stato sottoposto alla custodia del Dipartimento di Sanità Pubblica e dei Servizi Umani della contea del Montana.

Crowley, per il quale è stato confermato l’uso di metamfetamina, è stato nel frattempo incarcerato, con una cauzione di 50.000 dollari. “Per tutti noi dell’ufficio dello sceriffo, questo è quello che chiamiamo un miracolo“, ha riferito l’ufficio dello sceriffo. “Per gli ufficiali che erano presenti sul posto, è particolarmente difficile sapere cosa abbia sofferto il piccolo nelle ultime 24 ore”. Francis Carlton Crowley è risultato essere originario di Portland, in Oregon. Era già stato arrestato a Missoula a giugno con un mandato di fuga dall’Oregon. Crowley era poi stato rilasciato quando i funzionari dell’Oregon avevano deciso di non estradarlo. La natura della relazione di Crowley con il bambino resta tuttora non chiara.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche