×

Monteveglio, funerali di Chiara Gualzetti: “Stella luminosissima, non smetterà di dare amore”

I funerali di Chiara Gualzetti, la 15enne uccisa a pugnalate da un amico, sono stati celebrati nella chiesa di Santa Maria, a Monteveglio.

Morte

I funerali di Chiara Gualzetti, la 15enne uccisa a Monteveglio da un amico di 16 anni, sono stati celebrati nel pomeriggio di mercoledì 7 luglio: alle esequie, hanno partecipato centinaia di persone che, in questo modo, hanno voluto salutare per l’ultima volta la ragazza tragicamente e inspiegabilmente scomparsa.

Monteveglio, funerali di Chiara Gualzetti: centinaia di persone alle esequie

Nel pomeriggio di mercoledì 7 luglio, i funerali di Chiara Gualzetti si sono tenuti presso la chiesa di Santa Maria, a Monteveglio. All’evento, hanno partecipato centinaia di persone che, stringendo tra le mani un fiore bianco o un girasole, hanno voluto mostrare il proprio cordoglio a Vincenzo e Giusy Gualzetti, i genitori della 15enne uccisa da un coetaneo.

L’ingresso del feretro della ragazza in chiesa è stato accolto in totale silenzio ed è avvenuto in presenza di una compagnia di arcieri muniti di arco e vestiti con abiti medievali.

Una simile iniziativa è stata varata per ricordare le più grandi passioni di Chiara Gualzetti, tra le quali figurava anche il tiro con l’arco.

Monteveglio, funerali di Chiara Gualzetti: il messaggio del cardinale Matteo Zuppi

Nel corso della cerimonia funebre, don Ubaldo Beghelli ha letto il messaggio rivolto a Chiara Gualzetti dal cardinale Matteo Zuppi, arcivescovo di Bologna, che ha scritto: “Chiara è morta piena di amore, fidandosi, perché dava amore e affetto a tutti e lo ha fatto fino alla fine. Non smetterà di farlo. L’amore di Gesù ha vinto la morte e accende di vita le stelle del cielo.

Sono in alto e ci aiutano ad alzare lo sguardo, a camminare, a sentire vicina la loro luce che ci raggiunge e ci entra nel cuore. La luce di Dio accende la stella luminosissima di Chiara e nel cielo la contempleremo perché anche noi possiamo uscire a riveder le stelle dopo questa notte terribile”.

Il messaggio inviato dal cardinale Zuppi, poi, prosegue nel seguente modo: “Nella mia prima parrocchia, c’era una lapide in latino che diceva: ‘Tu che lanci le tue preghiere come frecce verso il cielo, sappi che saranno sempre ascoltate’.

Ecco, oggi siamo noi a lanciare con l’arco del cuore la nostra preghiera per Chiara”.

Infine, l’arcivescovo di Bologna si è rivolto ai genitori di Chiara Gualzetti, affermando: “Vorrei dirvi che sono con voi, carissimi Giusy e Vincenzo. Desidero, se possibile, incontrarvi tra qualche tempo, quando forse misureremo l’assenza con più sofferenza, per potere riflettere assieme, pregare, abbracciarci e scegliere di contrastare ogni violenza con l’amore”.

Monteveglio, funerali di Chiara Gualzetti: sepoltura e autopsia

Le esequie di Chiara Gualzetti sono state celebrate in seguito al rilascio del nulla osta per la sepoltura, avvenuto dopo l’esecuzione dell’autopsia. L’esame autoptico ha confermato la dinamica dei fatti esposta dal 16enne che, nei giorni scorsi, ha ammesso di aver ucciso la ragazza a pugnalate e, pertanto, è stato arrestato e trasferito in carcere.

L’amico di Chiara Gualzetti responsabile della sua prematura scomparsa, inoltre, è stato accusato dalla Procura di omicidio premeditato, aggravato da futili motivi. Intanto, si attendono i risultati della perizia psichiatrica alla quale il ragazzo verrà a breve sottoposto al fine di verificare la sua capacità di intendere e di volere.

Contents.media
Ultima ora