Morsi delle zanzare: i benefici del succo di limone
Morsi delle zanzare: i benefici del succo di limone
Salute

Morsi delle zanzare: i benefici del succo di limone

Zanzare
Zanzare: insetti pericolosi

L'estate è indubbiamente la stagione preferita dalle zanzare, i loro morsi sono estremamente fastidiosi; potete fare utilizzo del succo di limone per rimediare a tali inconvenienti

In natura esistono pochissimi animali che riescono nell’impresa di suscitare tanta antipatia così come le zanzare; infatti, le punture di questo insetto sono decisamente irritanti e molto pruriginose. Le punture delle zanzare possono rovinare immancabilmente una bella serata che magari stavate trascorrendo con gli amici o le persone care oppure un momento di relax sul balcone o in giardino.
Altra cosa da tenere in conto è quella per cui le punture di zanzare procurano del fastidio al vostro riposo notturno; e tutto questo deriva dal fatto che il loro ronzio persistente e senza soste e la fastidiosissima sensazione di prurito vi accompagnerà per l’intera notte.

Perché le punture di zanzare prudono così tanto?

A tale riguardo è bene mettere in evidenza una cosa: nel momento in cui una zanzara va a posarsi sulla vostra pelle alla disperata ricerca di sangue, introduce una minuscola proboscide (dai contorni alquanto seghettati) all’interno dell’epidermide. Tutto ciò serve per anestetizzare la zona della cute (e cioè: per non farvi sentire alcun dolore), in conseguenza di questo il vostro sangue rimarrà decisamente fluido, interrompendo la coagulazione, che impedirebbe all’insetto di aspirarlo ripetutamente.

È bene poi rilevare che l’arrossamento, il rigonfiamento e il prurito della parte del corpo interessata dalla puntura dell’insetto è in parte dovuto alla presenza di tali enzimi.

Altri dettagli sulle punture di zanzare

Indubbiamente, per il vostro organismo quelli elencati in precedenza sono ovviamente tutti elementi “estranei”. Questi rappresentano infatti una vera e propria minaccia; in conseguenza di ciò le mastociti rilasceranno istamina (che è in pratica una determinata sostanza naturale). Quest’ultima si addenserà in maniera evidente intorno alla zona del corpo interessata dalle punture della zanzara.
Tutto ciò dà luogo ad una seria dilatazione dei vasi sanguigni. La cosa fondamentale da mettere in evidenza è quella per cui la quantità di istamina che viene rilasciata dal vostro corpo non è sempre definita e non è uguale per tutti i soggetti interessati, ma varia da caso specifico ad altro. Quindi, alla luce di tutto ciò, esistono persone che presentano una più o meno marcata sensibilità alle punture delle zanzare.
Si può affermare che in generale il rilascio di istamina ha come effetto l’aumento di volume (rappresentato da un evidente gonfiore) dell’area circostante la puntura della zanzara.

Tale zona diventa improvvisamente rossa (arrossamento) e inizia a manifestarsi con insistenza il prurito.
In genere la durata del prurito varia a seconda del soggetto interessato dalla puntura del terribile insetto. Le punture di zanzara solitamente provocano un evidente rigonfiamento, l’area interessata dall’arrossamento e delle dimensioni di una piccola moneta. Tutti questi effetti possono persistere anche per un giorno in taluni soggetti. Alla luce di quanto esposto in precedenza saprete, quindi, perché le punture di questo insetto prudono e scoprirete alcuni efficaci rimedi per ovviare al fenomeno.

Succo di limone

Morsi delle zanzare: efficaci rimedi con il succo di limone

La stragrande maggioranza della gente pensa che la bella stagione è quella di loro maggiore preferenza; potete trascorrere tantissimo tempo all’aperto a giocare e divertirvi, magari nuoterete, andrete in campeggio e tante altre cose; ma, sfortunatamente, esiste un evento che rende questa stagione magica dell’anno non troppo piacevole: la cosa da mettere inevitabilmente in rilievo è quella per cui estate significa zanzare.
Ma avrete indubbiamente una soluzione giusta ed azzeccata; l’unica e semplice cosa che dovrete fare è quella di attenervi a quanto vi illustreremo in seguito e non avrete più nessuna tipologia di problema con tali terribili insetti.

La zanzara punge sovente

Il rimedio più efficace contro la puntura della zanzara

In genere, è molto difficile (in altre parole: impresa molto ardua) fare la scelta più giusta ed appropriata.

Solitamente, i prodotti del tutto naturali sono i migliori per combattere le punture della zanzare. Il consiglio migliore è quello di fare uso del succo di limone o di lime.
Il lime e il limone hanno una caratteristica fondamentale: quella di avere degli effetti antibatterici e inoltre sono di grande aiuto per anestetizzare efficacemente il prurito. L’unica cosa da fare è quella di applicare semplicemente il succo sulla zona del corpo interessata dalle punture dell’insetto e questo prima di grattarvi. Il rimedio è dunque intuivo ed estremamente semplice da mettere in atto.
Solitamente, non è giusto grattare la pizzicatura e applicarvi successivamente il succo di lime o di limone. In questo caso, tenderà a diminuire il prurito, ma tale evento dipenderà solamente dal fatto che questa area vi pizzicherà. Altra cosa fondamentale da tenere a mente è quella per cui il succo non dovete applicarlo su di una zona bruciata dai raggi persistenti del sole e cercate di evitare tale cosa dopo il processo.

Non vi resta dunque che mettere in atto quanto esposto in precedenza e noterete quanto tale procedimento sia efficace. Ultima cosa da tenere bene in mente: dovete fare attenzione al fatto che potreste avere delle allergie a determinati prodotti; consiglio: consultate il vostro medico in anticipo.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche