×

Morte di George Michael: l’autopsia non chiarisce le cause del decesso

default featured image 3 1200x900 768x576

Continuano a esserci misteri sulla morte di George Michael, al punto che la stessa autopsia non è ancora riuscita a chiarire le cause della morte e sono necessari altri esami per far emergere altri fatti.

L’autopsia fatta sul suo corpo non avrebbe dato i frutti sperati e non è sufficiente a stabilire le cause della morte.

Le forze dell’ordine si riferiscono a una morte inspiegabile, non sospetta. Nei giorni prossimi ci saranno altri esami, compresi quelli tossici, per capire quali siano state le cause della morte della popstar scomparsa il giorno di Natale di quest’anno. In base alle ultime fonti date, la morte del cantante non avrebbe nulla a che fare con l’overdose, di cui la stampa inglese aveva parlato in precedenza.

Il cantante è morto il giorno di Natale mentre dormiva.

Il suo corpo è stato ritrovato dal compagno, Fadi Fawaz, con il quale aveva una relazione da circa cinque anni. Si pensa che la morte sia causata da un consumo di alcool e droga, ma la famiglia dell’artista si è detta estranea a queste chiacchiere e ringraziano coloro che lo hanno sempre amato e celebrato con le sue canzoni e la sua musica. I fans continuano ad omaggiarlo recandosi nella sua casa e lo stesso Elton John gli ha dedicato un omaggio commuovendosi mentre si esibiva nel pezzo Don’t let the sun go down.

Contents.media
Ultima ora