Morte Fabrizio Frizzi: il ricordo commosso di Pippo Baudo
Morte Fabrizio Frizzi: il ricordo commosso di Pippo Baudo
Gossip e TV

Morte Fabrizio Frizzi: il ricordo commosso di Pippo Baudo

frizzi baudo
frizzi baudo

Pippo Baudo, intervistato a RaiNews24, ha ricordato con commozione la figura di Fabrizio Frizzi, scomparso questa notte a soli 60 anni

Pippo Baudo è stato intervistato a RaiNews24 in merito alla scomparsa di Fabrizio Frizzi. Una perdita dolorosa, che lo storico conduttore Rai ha ricordato commuovendosi in diretta telefonica. «È difficile trovare le parole giuste. Si tratta di una morte ingiusta per un ragazzo così dolce. L’ho visto ieri sera in televisione e mi era sembrato stesse bene. Certo, faceva uno sforzo enorme per andare avanti nelle sue condizioni fisiche. È una perdita gravissima. Un uomo che lascia una famiglia a cui era molto attaccato. Un uomo tanto buono».

«Era un ragazzo senza ambizioni sfrenate. Faceva questo lavoro con amore. L’ho conosciuto che conduceva dei programmi che era appena un ragazzo. Ci divertivamo un mondo, eravamo spensierati. Lui ha sempre mantenuto questo aspetto gioviale e allegro che attraversava lo schermo e arrivava a tutte le famiglie d’Italia». Così ha continuato, commosso, Pippo Baudo in collegamento telefonico. «Lascia il segno dell’assoluta semplicità.

Si divertiva a fare la tv e a farla vedere agli italiani. Era un gioco allegro nel quale voleva come complici tutti i telespettatori. Amava il prossimo. Di lui Baudo ha detto di apprezzare soprattutto la spontaneità il suo modo di aggredire lo spettacolo accarezzandolo. “Faceva insieme il ruolo del conduttore e quello del telespettatore”.

L’eterno ragazzo del piccolo schermo

Volto molto amato dal pubblico, Fabrizio Frizzi ha esordito in Rai con la tv dei ragazzi. Iniziò nella trasmissione a soli 20 anni con ‘Il barattolò nel 1980. Po da “Scommettiamo che” passò a “Europa Europa”, fino al preserale “Luna park” e alla maratona benefica ‘Telethon’. Con una grande gavetta, Frizzi è diventato dunque uno dei volti più popolari e amati di Rai Uno. Ha condotto per 15 anni Miss Italia, ed è stato proprio al concorso nel 2002 che ha conosciuto la moglie Carlotta Mantovan, giornalista di Sky Tg24.

Grande appassionato di musica come il fratello Fabio (musicista autore di grandi colonne sonore), Fabrizio ha conquistato il pubblico mettendosi in gioco anche come concorrente di ‘Tale e quale show’ condotto da Carlo Conti, di cui era grande amico.

Con lui ha diviso anche la conduzione dell’Eredità. Frizzi è stato anche doppiatore per film d’animazione: la sua voce è particolarmente legata al cowboy di Toy Story.

Il suo stile si ispirava a Corrado

Lo stile di conduzione di Fabrizio Frizzi si ispirava al mitico Corrado. La sua fama è diventata tale da meritarsi persino una citazione sul numero 2778 di Topolino. Il 18 febbraio 2009, infatti, è stata pubblicata la storia «I Bassotti e gli insoliti ignoti», dove i furfanti partecipano al quiz condotto da Paprizio Sfrizzi, versione fumettosa del Frizzi nazionale. 73 sono i programmi condotti da Fabrizio Frizzi nel corso della carriera, anche se quello per cui il pubblico lo ricorderà sempre è Miss Italia. Fabrizio è stato infatti il padrone di casa del concorso di bellezza per ben sedici edizioni, dal 1988 al 2002 e dal 2011 al 2012.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche