×

Morto dopo un coca party, i carabinieri scovano 4 pusher e li arrestano

Nel maggio 2021 un uomo di Cavenago era morto in ospedale dopo un coca party e i carabinieri hanno individuato i 4 pusher responsabili della cessione

Indagini ed arresti dei Carabinieri dopo una morte per droga

Dopo che un 53enne brianzolo era morto durante un coca party i carabinieri della provincia di Monza scovano 4 pusher e li arrestano: quel decesso per della droga tagliata male ha innescato il blitz dei carabinieri della compagnia di Vimercate che ha portato all’arresto di quattro nordafricani che “gestivano un grosso giro di spaccio tra Busnago, Cornate e Trezzo sull’Adda”. 

Morto per coca tagliata male, i carabinieri scovano i pusher: tre in carcere ed uno c’era già

Tutti e quattro gli arrestati sono stati sottoposti a misura cautelare in carcere e per uno di loro la notifica è già arrivata in regime di detenzione a Bollate. La procura brianzola guidata da Claudio Gittardi aveva avviato indagini dopo una tragica notte, quella fra il 27 e il 28 maggio 2021

La morte di un 53enne all’ospedale San Gerardo e le indagini per scovare la rete di spaccio

In quell’occasione un 53enne di Cavenago Brianza morì all’ospedale San Gerardo a causa di una massiccia assunzione di cocaina tagliata male. Gli investigatori avevano perciò ricostruito meticolosamente tutta la mappa dei contatti della vittima e di un suo amico, risalendo pian piano lungo quella catena di morte

Piazze di spaccio mobili attive di giorno e di notte con 250 dosi e 15mila euro al mese

Tutto questo fino a mappare del tutto la rete dei pusher che era attiva tra la Brianza est e il Trezzese.

Gli spacciatori vendevano cocaina soprattutto nei parcheggi pubblici con piazze di spaccio mobili e smart ma che coprivano le 24 ore. In un mese di appostamenti e verifiche i militari hanno accertato oltre 250 cessioni di droga per ricavi stimati nell’ordine di 15mila euro.

Contents.media
Ultima ora