Morto ex calciatore dell'Udinese per un boccone di traverso
Morto ex calciatore dell’Udinese per un boccone di traverso
Cronaca

Morto ex calciatore dell’Udinese per un boccone di traverso

ambulanza

Nicola Martelossi, giocatore di calcio fino al 1974, è morto soffocato a causa di un pezzo di carne andato di traverso.

Nicola Martelossi, sessantotto anni ed ex calciatore dell’Udinese, è morto sabato 9 giugno. Un incidente durante la cena è stato fatale per Martelossi, soffocato da un pezzetto di carne. La notizia è stata riferita dal sito web di Udine Today.

Tragedia in un paese del Friuli-Venezia Giulia, dove una serata in compagnia finisce con un incidente che è costato la vita a un uomo di sessantotto anni. La vittima, Nicola Martelossi, era a cena con amici presso un ristorante di Corno di Rosazzo, in provincia di Udine. Verso le 23 l’uomo stava finendo di mangiare quando un boccone gli è andato di traverso. Nonostante i tentativi fatti per soccorrerlo, Martelossi è soffocato proprio davanti ai suoi amici sgomenti: il pezzo di cibo, che non è riuscito a espellere, gli ha ostruito completamente le vie respiratorie. I carabinieri della caserma di San Giovanni si sono recati alla trattoria dopo l’incidente per compiere un sopralluogo, riferisce il sito web di Leggo.

La vittima è un calciatore dell’Udinese

Nicola Martelossi era nato nel 1949 a san Giovanni al Natisone.

Aveva giocato come attaccante nella squadra di calcio del Perugia durante la stagione del 1970/71 e successivamente nell’Udinese, fino al 1974. Dopo l’esperienza nel mondo sportivo, ha lavorato per vent’anni alla filiale della banca Civibank del suo paese d’origine, diventandone anche il direttore, fino al pensionamento. Il sito web Udinese blog ha dedicato un ricordo al giocatore morto in un modo tanto assurdo. Sotto un segno di lutto, si legge: “E’ morto in modo tragico e paradossale l’ex ala destra dell’Udinese della prima metà degli anni ’70 Nicola Martelossi”.

Altri casi

Una tragica fatalità quella che colpito l’ex calciatore dell’Udinese: un minuscolo incidente, anche banale, gli ha tolto la vita. Non è il primo caso di morte per soffocamento a causa di un boccone andato di traverso che la cronaca riporta. Nel marzo del 2017 un uomo di cinquantotto anni, che viveva insieme alla sorella in un appartamento a Maglie (in provincia di Lecce), è soffocato a causa di un pezzo di cibo.

Verso mezzogiorno, il 55enne sta preparando il pranzo; la sorella non è in cucina, ma accorre velocemente quando sente il fratello tossire in continuazione. L’uomo è soffocato, nonostante gli altri condomini abbiano chiamato il 118, dopo essere stati allertati dalla loro vicina di casa.

Il Messaggero Veneto dà notizia della morte di Loretta Giacomini, residente a Feletto Umberto e morta nel febbraio del 206, a 68 anni, per un boccone di pizza. Anche nel suo caso, una cena tranquilla si trasforma velocemente e improvvisamente in un dramma. “Eravamo a tavola, stavamo mangiando la pizza e un boccone le è andato di traverso- racconta il marito al giornale- In preda al panico, ho chiamato subito l’ambulanza ma, uno volta arrivati qui, i sanitari non hanno potuto fare nulla”. La tristezza dell’uomo, racconta Il Messaggero Veneto, è lancinante: la coppia era sposata da tempo e, pochi anni prima, aveva perso la loro unica figlia di quarant’anni.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche