> > Morto il leader dell'Isis: si è fatto saltare in aria nel sud della Siria

Morto il leader dell'Isis: si è fatto saltare in aria nel sud della Siria

Hashimi

È morto in un attentato kamikaze in Siria il leader dell'Isis. La notizia del suo decesso è stata diffusa solo ora, ma i fatti risalgono a due mesi fa.

Il leader dell’Isis è morto in Siria.

La notizia è stata diffusa da alcuni media e giornali panarabi che hanno parlato di un’esplosione durante una battaglia. La metodologia con cui è morto il capo dell’organizzazione terrorstica è stato un attacco kamikaze.

Morto il leader dell’Isis: si è fatto saltare in aria nel sud della Siria

Si chiamava Abu Hassan al Hashimi, era iracheno, e stava combattendo tra la Siria e la Giordania, al confine. A confermare la notizia del decesso di Hashimi è stato proprio l’Isis, associazione di cui si presume fosse il leader.

Se il condizionale va utilizzato per il rango di potere nell’organizzazione, ciò che è certa è la dinamica del decesso di Hashimi: un suicidio. Il presunto capo dell’Isis era un kamikaze e si è fatto saltare in aria con una cintura esplosiva. La morte di Hashimi risale al 14 ottobre 2022 secondo i media arabi, ma è stata diffusa solo adesso.

La Siria è un terreno fertile per l’Isis

La situazione in Medio Oriente è molto tesa.

In Siria si combatte una guerra civile che sembra non avere fine e oltre ad alimentare tensioni interne è un altro campo di confronto per gli USA e la Russia che stanno partecipando ad una vera e propria guerra per procura. In questo clima di tensione ne sta approfittando l’Isis che combatte contro tutti per afferamare il suo potere.