> > Morto l'orso Juan Carrito: investito da un'auto a Castel Sangro

Morto l'orso Juan Carrito: investito da un'auto a Castel Sangro

L'orso marsicano Juan Carrito

Centrato da una vettura guidata da una donna e spirato per i traumi riportati nell'urto: è morto l'orso Juan Carrito investito da un'auto a Castel Sangro

Addio al simbolo dell’Abruzzo e di una terra che con gli animali ci convive senza chiuderli dove non sono felici: è morto l’orso Juan Carrito, il plantigrado è stato investito da un’auto a Castel Sangro.

L’animale era diventato il simbolo della “libertà” di fare scorribande in una terra che lo amava. Da quanto si apprende l’orso marsicano Juan Carrito è morto dopo essere stato investito da un’autovettura e dietro terribile conferma da parte di fonti del Parco Nazionale d’Abruzzo

Morto l’orso Juan Carrito: investito da un’auto

Fonti che  hanno confermato come l’orso marsicano sia stato investito sulla statale 17 a Castel di Sangro, in provincia de L’Aquila.

Juan Carrito è stato centrato dall’auto guidata da una donna ed è morto in seguito ai traumi riportati nell’urto. E Juan Carrito era una vera star in Abruzzo: l’orso infatti era molto conosciuto a causa delle sue incursioni nei centri abitati alla ricerca di cibo

Le golose scorribande a Roccaraso

Quel marsicano era anche una star dei social per le precedenti “scorribande” nel centro storico di Roccaraso. Juan Carrito era munito di radiocollare ed era figlio dell’orsa Amarena, madre di altri tre cuccioli, ora adulti.

A suo tempo con l’aiuto di un elicottero dei carabinieri fu trasferito in una località del Parco nazionale d’Abruzzo, dove purtroppo e per un incidente ha trovato la morte.