×

Mosca: “La Nato è stata creata per l’aggressione, non per difendere”

La linea di Mosca: “Un fucile d'assalto Kalashnikov è comunque un fucile d'assalto, perciò la Nato è stata creata per l’aggressione, non certo per difendere”

Dmitry Peskov

La linea di Mosca è abbastanza chiara ed affidata alle soavi parole del solito solare Dmitry Peskov: “La Nato è stata creata per l’aggressione, non per difendere”. Il portavoce del Cremlino, che in queste ore è in vena di frasi e perifrasi illuminanti, si è fatto intervistare dalla tv Belarus 24 ed ha  parlato dei colloqui di pace, ma senza risparmiare attacchi all’Alleanza atlantica che a suo parere con la pace c’entra poco.

“La Nato è stata creata per l’aggressione”

Ha detto Peskov: “Dicono che la Nato è un’organizzazione difensiva. Ma un fucile d’assalto Kalashnikov è comunque un fucile d’assalto. Così è la Nato. Sono stati progettati e creati per essere un’organizzazione aggressiva”. E i colloqui con Kiev? Spiegando che Mosca li avrebbe voluti ancora in Bielorussia ma che la cosa a Kiev non era piaciuta affatto Peskov ha detto: “Non sono facili, ma la cosa principale è che stanno continuando”. 

“Putin è un brand in crescita”

Poi due paroline acconce sul capo in modalità spot: “Noi abbiamo un brand, Putin, è vero, un presidente che ha un sostegno assolutamente unico da parte della popolazione”. Poi la chiosa d’orgoglio: “Il tasso di approvazione del presidente è aumentato dall’inizio dell’operazione militare e ora supera l’80%“. Bravo Dmitry, sette più.

Contents.media
Ultima ora