×

Moto 125cc Gran Premio d’Italia TIM: Marquez regola tutti

Splendida gara a 4, risolta solo all'ultima curva con Marquez che riesce a tenere tutti dietro

Parte alla grande Nico Terol, che si mette subito al comando del gruppo, davanti a Vazquez, Espargaro, Cortese, Krummenacher, Smith e Marquez in settima posizione. Espargaro, tenta di mettersi in mostra, quando al Correntaio supera il compagno di squadra Vasquez, per la seconda posizione. Intanto Terol è già avanti, con circa 1″ di vantaggio rispetto al secondo. Sandro Cortese, partito già sottotono e che sembra aver buttato via la Pole, prova ad inserirsi in questa lotta iniziale ma, nel secondo giro, perde l’anteriore alla Poggio Secco. Riesce a rialzarsi e ripartire ma è ultimo. Intanto fuori perchè caduto nelle prove di ieri è Adrian Martin.

Pol Espargaro, avendo pista libera, dato il distacco che ha dal primo, apre la manopola del gas e viaggia alla grande per andare a riprendere Terol.

In questa sua rincorsa fa registrare un primo 1′58.588, un secondo in 1′58.531 e con il terzo 1′58″235, primato del Mugello in gara, per la 125cc, è già a succhiare la coda di Terol.

Marquez e Smith, nelle posizioni di immediato rincalzo a contendersi la posizione d’onore. Subito a ridosso Rabat, Vazquez e Krummenacher più staccati. Il primo degli italiani, in questa fase di gara è 15° in piena zona punti, Luigi Morciano. Subito fuori gli altri Lorenzo Savadori, Marco Ravaioli, Luca Marconi e Tommaso Gabrielli, scivolato. Appena cinque giri effettuati e già in quattro al fresco dei box a guardare gli altri correre.

Al sesto giro, Pol Espargaro, che seguiva come un’ombra Terol e sembrava che volesse cucinarselo a fuoco lento, decide di passare all’azione ed infila il connazionale, utilizzando la scia della sua Aprilia, con una fantastica staccata, a più di 230 km/h, alla San Donato.

Altra spericolata manovra alla seconda Arrabiata, con uscita sulla parte esterna del cordolo, per cercare di tener dietro Terol, e consentendo a Smith ed a Marquez di rifarsi sotto, grazie anche a tempi come l’1’58″159 dello spagnolo, e del successivo 1’58″009 dell’inglese.

Al ottavo giro, Bradley Smith, passa in testa, seguito da Marquez, che mettono dietro gli ex battistrada, che sembrano aver tirato i remi in barca. Ancora una volta, in questa gara, Sandro Cortese va fuori e questa volta per l’ultima. Alla variante Scarperia – Palagio, rimane definitivamente out e gara terminata per lui.

Nel proseguimento della gara, Morciano e Moncayo, in lotta tra loro, si toccano, mettendosi ko a vicenda.

In vista delle ultime gare, Marquez attacca, superando Espargaro sul rettilineo e nel gioco delle scie, riesce a tenere la testa nel gioco delle volate con 4 piloti in due decimi. Taglia per primo il traguardo, aggiudicandosi, dopo 33 GP corsi, il suo primo alloro. Incollati, nel ordine, Nick Terol, a + 0,039, e Pol Espargaro, a + 0,116. Ancora una volta, uno spagnolo mette il proprio nome su una gara di MotoGP. Quarto posto per l’inglese Smith, a + 0,161. Quinto è Vazquez, seguono Krummenacher e Rabat.

Per gli italiani, da registrare, in 15^ posizione, Grotzkyj, davanti a Moretti. Segue Alessandro Tonucci, 18°, davanti a Mattia Tarozzi ed Armando Pontone. 24° Morciano, poi 28° Savadori che precede Gabrielli, Ravaioli e Marconi.

125cc World Championship 2010
Mugello, Classifica Gara

01- Marc Marquez – Red Bull Ajo Motorsport – Derbi RSA 125 – 20 giri in 39′53.153
02- Nico Terol – Bancaja Aspar Team – Aprilia RSA 125 – + 0.039
03- Pol Espargaro – Tuenti Racing – Derbi RSA 125 – + 0.116
04- Bradley Smith – Bancaja Aspar Team – Aprilia RSA 125 – + 0.161
05- Efren Vazquez – Tuenti Racing – Derbi RSA 125 – + 10.281
06- Randy Krummenacher – Stipa Molenaar Racing GP – Aprilia RSA 125 – + 10.364
07- Tito Rabat – Blusens STX – Aprilia RSA 125 – + 10.562
08- Tomoyoshi Koyama – Racing Team Germany – Aprilia RSW 125 – + 36.341
09- Johann Zarco – WTR San Marino Team – Aprilia RSW 125 – + 36.411
10- Danny Webb – Andalucia Cajasol – Aprilia RSA 125 – + 36.730
11- Jonas Folger – Ongetta Team – Aprilia RSA 125 – + 36.775
12- Alexis Masbou – Ongetta Team – Aprilia RSW 125 – + 45.871
13- Marcel Schrotter – Interwetten Honda 125 – Honda RS125R – + 45.879
14- Jasper Iwema – CBC Corse – Aprilia RSW 125 – + 45.895
15- Simone Grotzkyj Giorgi – Fontana Racing – Aprilia RSA 125 – + 46.060
16- Riccardo Moretti – Junior GP FMI – Aprilia RSW 125 – + 50.305
17- Jakub Kornfeil – Racing Team Germany – Aprilia RSW 125 – + 50.789
18- Alessandro Tonucci – Junior GP Racing Team FMI – Aprilia RSW 125 – + 53.145
19- Mattia Tarozzi – Faenza Racing – Aprilia RSW 125 – + 1′19.447
20- Armando Pontone – Junior GP Racing Team FMI – Aprilia RSW 125 – + 1′19.541
21- Zulfahmi Khairuddin – AirAsia Sepang Int. Circuit – Aprilia RSW 125 – + 1′19.545
22- Michael Van Der Mark – Lambretta Reparto Corse – Lambretta 125 – + 1′21.764


Contatti:

Contatti:

Leggi anche