×

Snipers: Fenati out. Il pilota “Ricevuto minacce di morte”

Condividi su Facebook

Romano Fenati afferra il freno di Manzi in gara: i tifosi lo minacciano di morte.

Stefano Manzi viaggiava a 217 km/h quando è stato affiancato da Romano Fenati sul rettilineo del circuito di Misano. L’ex VR46 colto da un raptus di follia ha afferrato il freno del bolide del Forward Racing Team mettendo a rischio la vita di quello che sarebbe dovuto essere il suo futuro compagno di squadra.

Un gesto che fortunatamente non ha avuto alcune conseguenze, ma che è stato al centro delle discussioni di questo motomondiale. Valentino Rossi ha definito l’accaduto come una sconfitta per l’Academy. La sanzione prevista ha confermato l’esclusione nelle prossime due gare, il suo team ha deliberato per la rescissione contrattuale.

Mamma Fenati “Ricevuto minacce di morte”

I tifosi del motorsport si probabilmente spinti oltre: non sono solo giudizi e critiche quelle mosse all’indirizzo del centauro di Ascoli Piceno, ma anche minacce di morte.

La madre del giovane pilota confessa tutto a Il Resto del Carlino: “Manzi ha provato più volte a buttarlo giù e questa cosa mi è dispiaciuta molto, visto che i due ragazzi saranno compagni di squadra nella prossima stagione. Mio figlio è stato provocato, ma poi devo ammettere che il suo gesto è stato sbagliato. Probabilmente, aveva in corpo tanta adrenalina e tutti conosciamo il suo caratterino. E’ caduto nelle provocazioni. Ciò che mi rattrista è il fatto che ci siano arrivate delle minacce di morte.

Anzi, qualcuno ha scritto addirittura delle offese alla sua ragazza. Tanti ascolani hanno attaccato Romano e, nella maggior parte dei casi, si tratta di persone che generalmente si comportano peggio di lui. Chi critica questo ragazzo non sa che alle sue spalle c’è una famiglia e che lui è molto buono“.

Contratto rescisso e nessun ricorso

Il giovane centauro ormai ex del Team Snipers non correrà le prossime due gare. La squadra si è dissociata dalle dichiarazioni del pilota con le quali ha tentato di spiegare l’accaduto e ha riferito che per il bene dello sport, accetterà la sanzione senza far alcun tipo di ricorso, scusandosi per la pessima immagine data agli sponsor e il cattivo esempio.

L’unico modo per proseguire è andare avanti, guardare oltre, dimenticare l’accaduto e concentrarsi sul bello della competizione, quella pulita. Peccato per Fenati però: il suo contratto è stato ufficialmente rescisso, incerto ancora il suo futuro.

Le dichiarazioni del pilota

Romano Fenati ammette di aver sbagliato e si lascia andare in un sentito sfogo: “Chiedo scusa a tutto il mondo sportivo. Questa mattina, a mente lucida, avrei voluto che fosse stato solo un brutto sogno.

Penso e ripenso a quei momenti, ho fatto un gesto inqualificabile, non sono stato un uomo! Un uomo avrebbe finito la corsa e poi sarebbe andato in Direzione Gara per cercare di ottenere giustizia per i precedenti episodi”.


Contatti:
1 Commento
più vecchi
più recenti
Inline Feedbacks
View all comments
Angela
10 Settembre 2018 19:29

Beh cara signora non vedo differenza tra una minaccia di morte verbale e il gesto che ha fatto il suo caro figliolo


Contatti:

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.