Motore in fiamme, costretti all'atterraggio di emergenza
Motore in fiamme, costretti all’ atterraggio di emergenza
Cronaca

Motore in fiamme, costretti all’ atterraggio di emergenza

atterraggio emergenza

Tratta da affrontare era Atlanta-Londra, poco dopo il decollo un motore ha preso fuoco. Il pilota effettua l'atterraggio di emergenza senza problemi

L’aereo partito oggi da Atlanta e diretto a Londra, non è giunto a destinazione. Il pilota è stato costretto ad un atterraggio di emergenza perché uno dei motori ha preso fuoco poco dopo il decollo. Per fortuna non c’è stato alcun morto o ferito.

La paura a bordo del volo

Avete mai preso un volo? Intercontinentale o anche solo nazionale, non importa: tutti i passeggeri sono accomunati dall’aver percepito almeno una volta, fosse anche un singolo attimo, la paura. Una sgradevole sensazione che si fa largo nella testa mentre vi state magari allacciando la cintura di sicurezza e la hostess mostra come comportarsi in caso di emergenza. La paura che l’aereo possa cadere, schiantarsi al suolo come quel bicchiere che vi è scivolato dalle mani qualche giorno fa. E pochi minuti dopo, per i più fortunati, altrimenti qualche ora, la speranza che non succeda proprio a voi.

Oggi, un boeing A-330 doveva affrontare la traversata dell’oceano Atlantico,trasportando le persone da Atlanta a Londra.

Certamente non è una tratta consigliata come prima esperienza di volo, considerando che il tragitto richiede all’incirca 9 ore per coprire una distanza complessiva di oltre 6500 chilometri. Insomma, oggi per i passeggeri di questo aereo stavano per veder concretizzarsi le comuni paure di tutti, le più semplici.

Infatti, poco dopo il decollo dall’aeroporto internazionale Hartsfield Jackson di Atlanta, Georgia, uno dei motori propulsivi del mezzo volante si è incendiato ed ha costretto il pilota all’atterraggio di emergenza. Fortunatamente non era ancora troppo distante dall’aeroporto di partenza, così la manovra è terminata a buon fine nello stesso scalo. I passeggeri non saranno certo stati molto soddisfatti della grande esperienza e c’è un video che lo dimostra, fatto proprio da uno di loro. Il filmato riprende del fumo fuoriuscire dal motore, attraverso il finestrino.

La sicurezza degli aerei

Gli aeroplani vengono generalmente considerati i mezzi di trasporto più sicuri ed efficienti in circolazione ad oggi.

Ma è realmente così? in effetti, le statistiche parlano di un incidente o disastro ogni 7,3 milioni di voli, senza considerare quelli militari e di piccole dimensioni. Per cui la frequenza potrebbe essere ancora più bassa. L’Avion Safety Network, agenzia specializzata nella raccolta di questi dati, ha dichiarato il 2017 come anno più sicuro di tutti i tempi, con solo 10 incidenti e 44 morti.

Affermazioni che avvalorano l’ipotesi del panico più totale a bordo in caso di guasti. Un passeggero inerme, che viene avvisato che le sue paure stanno divenendo reali, deve soppesare l’eventualità di essere uno di quei pochissimi a dover rientrare nella macabra statistica. Non certo un pensiero confortevole in quelli che potrebbero essere gli ultimi istanti di vita.

Tutto sommato, stavolta il disastro è stato scampato. Il prezzo del biglietto, come fosse un’emozionante partita, è stato ripagato da una bella dose di paura e spavento.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche