×

Movimento 5 Stelle, Giuseppe Conte su Di Maio: “Non si permetta di minare il nostro onore”

Dopo l'abbandono di Luigi Di Maio del Movimento 5 Stelle, il capo politico Giuseppe Conte ha attaccato: "Gli ricordo i gilet gialli".

Giuseppe Conte Di Maio

Il capo politico del Movimento 5 Stelle ed ex premier Giuseppe Conte, dopo l’uscita di Luigi Di Maio dal partito ha mantenuto una linea inflessibile e categorica. Intervenuto nella trasmissione “Otto e Mezzo” condotta da Lilli Gruber ha affermato che il Movimento continuerà a rimanere al Governo: “Noi nel governo ci siamo e ci saremo fino a che saremo in grado di tutelare gli interessi dei cittadini e continuare le nostre battaglie”.

Sul capo del Viminale: “Non si permetta di minare il nostro onore, gli ricordo i gilet gialli”.

Giuseppe Conte, le parole “al veleno” contro il ministro degli Esteri Di Maio: “Non chiederò le sue dimissioni”

Nel corso della sua intervista a La7, Giuseppe Conte ha puntato l’attenzione su uno degli aspetti più scottanti dell’abbandono di Di Maio ossia il fatto che non abbia voluto lasciare la sua carica da ministro degli Esteri.

Riguardo a ciò ha spiegato che non avrebbe chiesto le dimissioni: “Non le chiederò, interroghi la sua coscienza”.

Alla domanda di Lilli Gruber se Di Maio avesse voluto salvaguardare la sua poltrona, Conte ha spiegato: “Lo spiegherà quando cercherà il consenso elettorale, ieri non si è compreso”. Sulla creazione di un nuovo gruppo parlamentare il capo politico dei Cinque Stelle non crede che sia stata una cosa decisa nel giro di poche ore, ma che anzi, dietro c’è stata della pianificazione: “C’è stato un lavoro dietro, avevamo notizia di questi movimenti […] è stato chiaro che Di Maio perseguiva una sua agenda personale e non lavorava con il Movimento, siamo andati in difficoltà anche per questo”.

“Non deve minare l’onore del Movimento 5 Stelle”

Giuseppe Conte ha poi ribadito che il Movimento 5 Stelle si oppone all’invasione della Russia in Ucraina: “Perché c’è chi ha strumentalizzato anche l’ultima risoluzione…”. La giornalista ad un certo punto lo ha incalzato: “Eh, è il suo ex amico Di Maio”.

Il capo politico del Movimento non ci sta e, alla fine, ha rincarato la dose: “Non si deve permettere di minare l’onore del Movimento 5 Stelle, lui per primo dovrebbe essere consapevole del lavoro e della fatica che serve fare per tenere la barra dritta […] Non voglio parlare del passato, ma se parliamo del Conte 1 e del Conte 2, bisogna anche ricordare dei gilet gialli”.

Contents.media
Ultima ora