×

Muore per Covid, la sorella: “Aveva rifiutato il vaccino perché pensava di essere immortale”

Un uomo di 42 anni muore a causa del Covid-19 e lascia una figlia. La vittima inizialmente era contrario al vaccino.

Muore per Covid

Un uomo ha scelto di non fare il vaccino contro il Covid-19, ma dopo diverse settimane ha contratto il virus ed è morto per complicanze. La vicenda è accaduta nel Regno Unito e riguarda John Eyers, 42enne morto a causa del virus.

Muore per Covid, aveva scelto di non fare il vaccino

L’uomo di 42 anni è un esperto nel campo delle costruzioni a Southport. Una passione per il bodybuilding, per le escursioni e le arrampicate. John è deceduto dopo il risultato del tampone positivo al Covid-19. La vicenda è stata raccontata dalla sorella sui social network, con tanto di racconto su quanto accaduto agli organi d’informazione. “Era la persona più in forma e più sana che conoscessi.

Pensava che seppure si fosse ammalato non gli sarebbe successo niente, credeva di essere immortale” ha dichiarato la donna.

Muore per Covid, settimane di ricovero in ospedale

L’uomo prima di peggiorare avrebbe chiesto agli infermieri di essere vaccinato, ma poi tutto è cambiato. Le condizioni sono peggiorate in maniera piuttosto grave e così John è deceduto: lascia una figlia di 19 anni, i genitori e una sorella. La sorella ha descritto suo fratello come un amante delle montagne in Galles e del campeggio.

Prima della positività al Coronavirus pensava si trattasse di una leggera malattia. “Non sarebbe dovuto succedere, se solo mi avesse dato ascolto prenotando il vaccino, probabilmente ciò non sarebbe accaduto. La mia famiglia vuole che si sappia quello che è successo a John, affinché la sua storia possa salvare la vita di qualcuno. Perché il dolore e la perdita spingano le persone a farsi vaccinare” ha commentato la sorella sui social.

Muore per Covid, i contrari al vaccino

Non mancano le novità in merito a chi protesta contro le decisioni relative alla diffusione dei contagi da Covid-19. Dopo chi è contrario a mascherine e vaccino arrivano anche i cosiddetti “no tamp“. Adesso è tempo di coloro i quali non vogliono rovinare le proprie vacanze estive e per questo evitano di sottoporsi al tampone. In caso di positività, infatti, sarebbero costretti ad abbandonare tutto e ad andare in quarantena. Si tratta di una scappatoia che potrebbe causare numerosi problemi di livello sanitario e ostacolare le attività di tracciamento dei contatti.

Contents.media
Ultima ora