×

Muore per recuperare telefono della ragazza: lo straziante post della fidanzata

Andrea Mazzetto, 30enne di Rovigo, ha cercato di recuperare il cellulare della sua fidanzata, ma è precipitato.

Andrea Mazzetto

Andrea Mazzetto, 30enne di Rovigo, ha cercato di recuperare il cellulare della sua fidanzata, ma è precipitato dallo sperone Altar Knotto. 

Muore per recuperare telefono della ragazza: lo straziante post della fidanzata

Sara Bragante, la fidanzata di Andrea Mazzetto, ha condiviso un post su Instagram in cui ricorda il suo fidanzato.

Lui, 30enne di Rovigo, è morto precipitando dallo sperone Altar Knotto, sull’Altopiano di Asiago, in provincia di Vicenza. “La nostra maledetta ultima foto insieme. Sarai sempre con me, orsetto mio” ha scritto la ragazza su Instagram. I due giovani avevano iniziato a postare video e foto dei loro momenti insieme, pochi minuti prima della tragedia. Poco dopo, Andrea Mazzetto ha cercato di recuperare il telefono caduto della fidanzata, ma avrebbe perso l’equilibrio, precipitando per un centinaio di metri.

La ragazza, dopo aver pubblicato la foto, ha chiuso il profilo. Probabilmente ha dovuto fare i conti con tutte le persone che l’accusavano pubblicamente di aver contribuito alla morte del fidanzato, senza tenere conto del suo stato di shock emotivo. 

La dinamica dell’incidente

Andrea Mazzetto ha perso l’equilibrio ed è scivolato mentre cercava di recuperare il cellulare della fidanzata. Il 30enne è morto dopo essere precipitato dall’Altar Knotto, con la sua compagna.

Nello scattare le foto gli è scivolato di mano il telefonino e quando il giovane ha cercato di riprenderlo è caduto nel vuoto. L’allarme è scattato intorno alle 13.30 e sul posto è arrivato l’elisoccorso di Treviso emergenza. La ragazza era sotto shock ed è stata accompagnata a valle da due volontari di Asiago e affidata all’ambulanza. I tecnici si sono calati e hanno trovato il corpo senza vita del ragazzo, oltre 100 metri sotto l’Altar Knotto. 

Contents.media
Ultima ora