×

Musica: i peggiori tormentoni degli anni ’90 secondo Rolling Stones

default featured image 3 1200x900 768x576

Barbie Girl Aqua 300x261Vi ricordate i tormentoni pop degli anni ’90? Dalla dance alla musica leggera, di canzoni veramente “truzze” non se ne sono sentite poche, e ci è piaciuto così.

Ora la rivista “Rolling Stones” stila la classifica delle canzoni più brutte che hanno segnato l’ultimo decennio del XX secolo.

Medaglia d’oro a “Barbie Girl”, hit del gruppo danese degli Aqua che nel 1997 è stato uno dei tormentoni più presenti nelle nostre discoteche. Nel video, una Barbie (mora) con il suo improbabile Ken calvo (necessitava la presenza del mitico parrucchino di capelli di plastica!) ci mostravano quanto “fantastic” fosse la loro “life in plastic”.

Quindici anni dopo “Rolling Stone” stronca la canzone che ha fatto passare la voglia di giocare a migliaia di ragazzine, non fosse altro che per il Ken più brutto della storia.

Al secondo posto spunta la mitica “Macarena“ dei Los del Rio, successo estivo che ha fatto ballare le spiagge di mezzo mondo ed è diventata subito un classico, pur essendo “solo” del 1996, con il suo banalissimo balletto che ancora diletta nonne e bambini nei villaggi turistici.

Medaglia di bronzo per “Achy Breaky Heart“ di Billy Ray Cyrus, mentre fuori dal podio si contendono i premi di consolazione varie chicche della musica anni ’90.

Al quarto posto “Ice Ice Baby“ del rapper Vanilla Ice, pubblicata nell’ormai lontano 1990 (i capelli cotonati del video testimoniano una moda d’altri tempi).
Quinta posizione per “Tubthumping” dei Chumbawamba, l’unica hit finora veramente ascoltabile, ma “Rolling Stone” non è d’accordo e la boccia come una delle liriche più noiose dell’intera storia.

A seguire, l’ormai dimenticata “MMMBop“, canzonetta dal sapore folk che nel 1997 fece conquistare le vette delle hit parade ai tre fratellini Hanson, allora poco più che bambini.
Settimo posto (e se lo meriterebbe molto più in alto) la tristissima “My heart will go on“ di Celine Dion, che ha fatto aprire i rubinetti dentro i cinema di tutto il mondo agli adolescenti che con il cuore spezzato guardavano Di Caprio annegare nell’oceano.

In fondo alla classifica delle canzoni più brutte (e quindi le migliori in questo caso) troviamo “Who let the dogs out?“ di Baha Men, uscita nel 2000, “I’m too sexy“ di Right Said Fred e “What’s up“ delle 4NonBlondes, classico motivetto anni ’90.

A giudicare dalla classifica di “Rolling Stones”, al 1997 va un premio speciale per aver sfornato le peggiori canzoni del decennio! E voi quale canzone degli anni ’90 avreste bocciato?

Contents.media
Ultima ora