Nadal - Fognini, parla Flavia Pennetta "Preferisco Federer"
Nadal – Fognini, parla Flavia Pennetta “Preferisco Federer”
Sport

Nadal – Fognini, parla Flavia Pennetta “Preferisco Federer”

Pennetta
Intervista a Flavia Pennetta

Flavia Pennetta, ex tennista e campionessa, moglie di Fabio Fognini "Chi è più forte tra me e lui? Guardiamo i risultati, ancora deve arrivare!"

Rafael Nadal e Fabio Fognini si sono affrontati a Roma per gli Internazionali 2018. Il tennista azzurro ha tentato un’impresa difficile, ma non impossibile. Già due volte, in passato, Fognini ha saputo vincere contro Nadal, prima a Rio de Janeiro e poi a Barcellona. Ma questa volta è stato Rafa a portare a casa la vittoria.

Fognini, però, non ha ceduto facilmente. A inizio partita ha dato prova di essere un giocatore abile, chiudendo il primo set con un 6-4. Ma dopo questa prima vittoria parziale, è iniziata la rimonta di Nadal che ha chiuso sia il secondo (1-6) che il terzo set (2-6) a proprio vantaggio. Nonostante la sconfitta, il tennista azzurro torna a casa a testa alta. “Penso di aver portato al limite il giocatore più forte della storia sul rosso, poi possiamo parlare del risultato, di quello che ho fatto bene o meno bene”, ha commentato Fognini a fine partita.

Ho perso, ma ho lasciato in campo tutto me stesso. Vado via da Roma a testa alta”.

Tra i sostenitori di Fognini, c’era una tifosa speciale: Flavia Pennetta, ex tennista che ha scalato il ranking mondiale fino alla sesta posizione. Nel 2015, all’età di 33 anni, ha lasciato la carriera sportiva. Dal 2016, Flavia è la moglie di Fognini, da cui ha avuto un figlio, Federico, nato nel 2017.

Intervista a Flavia Pennetta

Da quel Grande Slam sono passati un po’ di anni. Ora sei più tennista o più mamma? Com’è la dinamica familiare insieme a Fabio?

Più mamma nettamente. Tennista poco, gioco davvero poco. Più mamma e ne sono veramente molto contenta.”

Hai visto da moglie e da ex tennista gli Internazionali di Roma e quindi tuo marito contro Nadal. Che effetto ti ha fatto?

È stata una partita molto bella. Peccato per il secondo set: se fosse rimasto un po’ più attaccato nel punteggio magari Rafa avrebbe tremato un pochino. Invece si è sciolto, nel secondo e nel terzo set ha giocato davvero un grandissimo tennis. Lo conosciamo tutti, sappiamo tutti il suo valore. Peccato, perché ci abbiamo creduto in tanti.”

Da compagna, quali sensazioni ci sono state nel vedere tuo marito contro Nadal?

“Io l’ho già visto, non era la prima volta, e l’ho anche visto vincere un paio di volte contro Rafa. Per quello dico che ci credevo realmente, perché l’ha già fatto in passato, quindi pensavo lo potesse rifare. È stato emozionante vederlo a Roma, perché il pubblico romano si è fatto sentire tantissimo. So che giocare a Roma per un italiano è qualcosa di emozionante, unico”.

A casa chi porta i pantaloni, o meglio, la racchetta?

“Lui, lui, li porta lui”, risponde ridendo. “Diciamo che troviamo il giusto equilibrio nelle cose. Non litighiamo, se è questo che vuoi sapere”.

Non litigate neanche su chi è il numero uno nel tennis?

“Litighiamo più su chi è più forte tra me e lui, quindi… insomma, se guardiamo i risultati, ancora ci deve arrivare“.

Chi è per te il numero uno nel tennis (maschile e femminile) in questo momento?

“Nel tennis femminile, le più costanti sono Simona Halep e Caroline Wozniacki. Per quanto riguarda il maschile, Roger Federer. Lo adoro. Sono molto amica di Rafa, però la classe, l’eleganza di Federer è imbattibile”.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Dolce&Gabbana Light Blue Swimming In Lipari Pour Homme - Tester
44 €
Compra ora
Huawei P10 Lite 32GB 4GB Ram Black - Nero
209 €
Compra ora
Diadora Cyclette Cleo Rigenerata
89.95 €
189 € -52 %
Compra ora
Foppapedretti Segg. Auto Babyroad
63 €
77 € -18 %
Compra ora
Lisa Pendezza
Lisa Pendezza 739 Articoli
Lisa Pendezza, nata nel 1994 a Milano. Laureata in Lettere con la passione per i viaggi, il benessere e la lettura, spera di riuscire a girare il mondo con una macchina fotografica in una mano e un romanzo nell'altra. Amante dei libri, si limita per ora a leggerne molti, con il sogno nel cassetto di scriverne uno.