×

Napoli: fallito l’aggancio alla vetta

Condividi su Facebook

Battuta d’arresto per il Napoli, che è costretto ad arrendersi alla Lazio, soccombendo per 2 reti a 0. Bastano 15 minuti alla Lazio per passare in vantaggio con Zarate. Dubbi sulla regolarità dell’azione, infatti l’argentino, sembra si sia aiutato con un braccio.

Bisogna attendere al 31′ perchè il Napoli si faccia davvero pericoloso, con una traverso colpita da Lavezzi, con un tiro a giro che fa gridare al gol. Il primo tempo si conclude con il vantaggio della Lazio e senza particolari emozioni.

Al 16 della ripresa la Lazio raddoppia con Floccari che chiude la partita. La formazione romana sfiora anche il terzo gol con una quasi autorete di Cannavaro, m per fortuna la palla termina la sua corsa sulla traversa, con De Sanctis battuto.

La partita di oggi conferma che il Napoli dispone di un’unica arma, il contropiede.

Troppo poco per ambire al traguardo champion. La Lazio ha saputo difendersi con ordine, chiudendo bene le vie centrali e senza mai esporsi al contropiede. Ha addormentato il gioco a proprio vantaggio ed ha saputo accelerare al momento opportuno.

I peggiori in campo degli azzurri, sicuramente Hamsik e Maggio, ancora una buona prova da parte di Yebda, si riconferma anche Vitale, che sebbene non faccia nulla di eclatante gioca la sua onesta partita, considerato poi che difronte aveva Lichtsteiner, che era in gran forma. Adesso non bisognerà fallire l’incontro casalingo nel posticipo di domenica sera contro il Bologna.

Scrivi un commento

1000

Leggi anche