Napoli, incidente sul traghetto: auto schiaccia due persone
Napoli, incidente sul traghetto: auto schiaccia due persone
Cronaca

Napoli, incidente sul traghetto: auto schiaccia due persone

Napoli
Napoli

Grave incidente a bordo di un traghetto al porto di Napoli. Un auto schiaccia due persone: un morto e una donna ferita

Una persona morta e un’altra ferita. È questo il bilancio di un incidente avvenuto poco prima delle 19 a bordo di un traghetto in partenza dallo scalo Immacolatella, nel porto di Napoli. Un’auto, per cause ancora da stabilire, ha schiacciato due stranieri diretti a Palermo. Si tratta di due indonesiani: per il primo, purtroppo, non c’è stato nulla da fare. La donna rimasta coinvolta, invece, è stata ricoverata. E’ ferita e le sue condizioni sono gravi. Immediatamente soccorsa, è stata trasferita in ospedale.

Incidente sul traghetto a Napoli

Un auto schiaccia due persone: un uomo è morto e una donna è rimasta ferita. E’ questo ciò che è accaduto a bordo di un traghetto attraccato presso il porto di Napoli. Le persone coinvolte sono due stranieri di origini indonesiane.

L’imbarcazione, un traghetto veloce della Gnv Atlas sulla linea Napoli-Palermo, stava effettuando alcune manovre all’altezza del varco Immacolatella. Così una delle automobili caricate a bordo ha schiacciato due persone.

Una è morta sul colpo.

La moglie, anche lei coinvolta nel drammatico incidente, è ancora in vita, sebbene le sue condizioni siano critiche. Così riportano i medici. La donna, sempre di nazionalità indonesiana, è ferita gravemente. E’ stata trasportata d’urgenza all’ospedale Cardarelli. L’incidente è avvenuto prima delle ore 19. Gli inquirenti stanno indagando sull’accaduto. Le cause, ancora ignote, sono in fase di accertamento. Sul posto sono giunte le forze dell’ordine e i vigili del fuoco e si attende l’arrivo del magistrato di turno.

Al momento dell’incidente l’area portuale era molto affollata. Nella zona, infatti, era in corso la manifestazione “Porto Aperto”, che però è stata subito sospesa. È stata anche annullata l’esibizione di un gruppo musicale. Il presidente dell’Autorità di sistema Portuale del Tirreno Centrale, Pietro Spirito, ha mostrato “solidarietà e vicinanza alla vittima e alla persona ferita”.

Napoli

Altri incidenti in mare

Sebbene le cause siano ancora ignote e in fase di accertamento, l’incidente avvenuto presso il porto di Napoli nella serata di domenica 17 giugno 2018 non può dirsi un caso isolato.

E’ di pochi mesi fa la notizia del traghetto Tirrenia. La nave, diretta a Olbia, ha urtato un cargo in porto. 456 passeggeri erano fermi a Livorno. Il traghetto aveva appena mollato gli ormeggi e, uscito dal porto, c’è stato l’incidente. La nave Janas della Tirrenia, diretta a Olbia, ha urtato un cargo che era ormeggiato nel molo vicino. L’impatto, sebbene non sia stato fortissimo, ha costretto la nave a compiere una manovra improvvisa e a indietreggiare per tornare in porto. Il colpo non eccessivamente violento ha fatto sì che non ci fosse alcuna vittima. Grande spavento per gli oltre quattrocento passeggeri a bordo.

Janas, con i suoi 456 ospiti, doveva raggiungere il porto di Olbia. La partenza era prevista per le ore 21.30. Tuttavia, l’incidente ha costretto il comandante a comunicare a tutti i passeggeri che sarebbe stato necessario tornare immediatamente indietro. La motivazione non è stata spiegata in maniera chiara e specifica, ma i passeggeri che seguivano dal ponte la manovra di uscita hanno visto tutto. La notizia si è diffusa nel giro di pochi minuti. Che fosse successo qualcosa di grave si è capito quando a bordo sono arrivati gli uomini della Capitaneria di porto che hanno avviato gli accertamenti per ricostruire l’indicente.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Asia Angaroni
Asia Angaroni 741 Articoli
Leva 1996, varesotta di nascita milanese di adozione. Dall’amore per la stampa e la verità alla laurea in Comunicazione. Amante della letteratura e dell’arte, alla ricerca costante di sapienza e cultura. Appassionata di cronaca sportiva e di inchieste, desiderosa di fare della parola il proprio futuro.