Napoli, passa mille volte in tangenziale senza pagare: 9 mesi di reclusione
Napoli, passa mille volte in tangenziale senza pagare: 9 mesi di reclusione
Cronaca

Napoli, passa mille volte in tangenziale senza pagare: 9 mesi di reclusione

Napoli tangenziale

Condanna a 9 mesi di reclusione per un uomo di Napoli. A bordo della sua Mercedes, ha viaggiato per oltre mille volte senza mai pagare il pedaggio.

Napoli, condanna esemplare. Con una sentenza datata 26 settembre 2017, il Tribunale di Napoli ha condannato G.T. a 9 mesi di reclusione. L’accusa è quella di ‘insolvenza fraudolenta e continuata’. In sostanza, l’uomo ha transitato per oltre un migliaio di volte nella tangenziale del capoluogo campana senza pagare i dovuti pedaggi. Il reato si è protratto per alcuni mesi. G., sempre a bordo della sua Mercedes, avrebbe eluso i sistemi di sorveglianza, riuscendo a oltrepassare i caselli destinati ai possessori del dispositivo Telepass. Ripreso dalle telecamere della Società Tangenziale di Napoli S.P.A., è stato però incastrato proprio dai filmati. Condannato alla reclusione, l’uomo dovrà anche corrispondere l’intera somma dei pedaggi non pagati.

Napoli, maxi condanna

G.T., queste le iniziali dell’intestatario della sentenza, pensava di poterla fare franca. Per diversi mesi era riuscito ad oltrepassare il casello della tangenziale di Napoli. A bordo della sua Mercedes, l’uomo transitava liberamente senza pagare mai un pedaggio.

Ovviamente era sprovvisto anche di Telepass, l’apparecchio elettronico di riconoscimento della vettura che in modo automatico avrebbe riconosciuto la targa ed emesso la tariffa. Durante i mesi in questione, G. non è però riuscito ad eludere le telecamere di sorveglianza della tangenziale. Per oltre mille volte è stato ripreso, inconsciamente, sempre a bordo della stessa automobile. I filmati sono stati naturalmente acquisiti dalla Società Tangenziale di Napoli S.P.A. che ha querelato l’automobilista. Trasmessi al foro di competenza, è stata emessa in data 26 settembre la sentenza definitiva.

Confisca dell’auto

A seguito dell segnalazione della Società gestore della tangenziale di Napoli, il giudice monocratico del Tribunale di Napoli ha condannato G.T. per il reato di “insolvenza fraudolenta e continuata”. In aggiunta ai 9 mesi di reclusione, l’uomo dovrà pagare l’intero ammontare dei pedaggi non corrisposti e gli è stata recapitata anche una multa salatissima. Le spese processuali e quelle legali della Società sono a carico del condannato. Intanto, la Mercedes su cui viaggiava gli è stata confiscata, in accorso con l’articolo 24o del codice penale. Tramite comunicato, la Società Tangenziale di Napoli S.P.A ha sottolineato tutta la sua fierezza per una condanna così esemplare. Sottolineando il lavoro congiunto con la magistratura, nel comunicato viene sottolineato come siano in salita i casi di condanna per illeciti dovuti al mancato pagamento dei caselli.

Incastrato dalle telecamere

L’uomo è stato incastrato grazie alle videocamere di sorveglianza della tangenziale di Napoli. Reato reiterato il suo. Nonostante abbia cercato di eludere i controlli, l’uomo è stato comunque segnalato alle autorità. Per oltre un migliaio di volte nell’arco di alcuni mesi l’automobilista era riuscito a percorrere la tangenziale passando nella corsia riservata ai possessori del Telepass. La società gestore delle strade ha esposto la sua querela, risoltasi con una condanna ai danni dell’uomo. Spese legali che ora dovrà sostenere il ‘furbetto’, assieme, naturalmente, alle sue spese processuali.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Burberry The Beat For Men - Tester
15 €
Compra ora