Naturale, gassata, gratuita: Firenze città degli eco-fontanelli | Notizie.it
Naturale, gassata, gratuita: Firenze città degli eco-fontanelli
Cronaca

Naturale, gassata, gratuita: Firenze città degli eco-fontanelli

Publiacqua, in città ne ha aperti 7 dal 1998 a oggi e rende noti numeri da capogiro: un approvvigionamento di circa 5 milioni di litri annui. Come dire che ogni giorno le cannelle pubbliche erogano quasi 14 mila litri, oltre 9 mila bottiglie di minerale di plastica risparmiate ogni 24 ore. Ciò che spinge migliaia di fiorentini e toscani a mettersi in coda al fontanello con bottiglie, taniche e fiaschi portati da casa è un insieme di aspetti che inizia molto probabilmente con la crisi economica: si calcola che il mancato acquisto di confezioni di acqua imbottigliata e l’utilizzo di quella fornita dai fontanelli pubblici porti ad un risparmio annuo di circa 300 euro a famiglia. Le statistiche indicano infatti l’Italia come il terzo consumatore mondiale di acqua in bottiglia (poco meno di 200 litri a testa), che ha un costo 1.000 volte superiore a quella del rubinetto! Ma è anche il rinnovato piacere di recarsi al parco (dell’Anconella), in piazza, al giardino per fare il carico d’acqua settimanale in maniera decisamente più divertente che al supermercato e, finalmente, la voglia di essere protagonisti nella salvaguardia ambientale dato che riempire bottiglie d’acqua al fontanello significa risparmiare plastica, diminuire l’impatto dovuto allo smog prodotto dai camion che trasportano le casse ai supermercati e risparmiare l’energia utilizzata per produrre la stessa plastica.

L’acqua dei fontanelli non solo è migliore di quella minerale che acquistiamo al super ma anche di quella del rubinetto: è microfiltrata, fresca, ha meno odori ed un gusto più gradevole.
Dal fontanello sgorga acqua naturale “H2O Plus” e frizzante “H2O Gas”, tutta sottoposta a oltre 300.000 diversi controlli ogni anno e che può essere conservata in bottiglia fino a 5-6 giorni. Il fontanello può produrre fino a 300 litri di acqua all’ora e dispone di un sistema di refrigerazione che mantiene costantemente l’acqua al di sotto dei 14°. Il 26 agosto sono iniziati a Lastra a Signa, nell’area prospiciente il Palazzetto dello sport, i lavori per la costruzione del gazebo che ospiterà il primo fontanello della provincia. Si proseguirà con l’allacciamento alla rete elettrica e successivamente all’installazione di altri due fontanelli a Malmantile e Ginestra. I sette fontanelli del capoluogo sono quelli dell’Anconella, di villa Voegel, Galluzzo, Sodo, via dell’Agnolo, via Aretina e Piagge. Entro la fine del 2011 Publiacqua punta a realizzarne altri 5 tutti dotati di frizzante: uno alle Cascine, uno a Novoli forse nei pressi del parco di San Donato, uno a Rifredi in piazza Vittorio o Leopolda. Ognuno per un investimento di 35 mila euro. Poi parte l’operazione ospedali e musei: uno al Meyer – per dipendenti e pazienti – poi alla galleria dell’Accademia di via Ricasoli. Ma la sfida numero uno è quella di piazza Signoria: Publiacqua ne vuole installare uno accanto alla fontana del Biancone e per questo è pronta a lanciare un concorso internazionale d’idee per la progettazione, con una giuria composta da vip ed esperti di storia e architettura.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Burberry The Beat For Men - Tester
15 €
Compra ora