Nave urta la banchina: paura ad Ischia, 50 feriti lievi
Cronaca

Nave urta la banchina: paura ad Ischia, 50 feriti lievi

incidente porto di ischia
incidente porto di ischia

Incredibile incidente al porto di Ischia dove una nave ha urtato la banchina nel corso della manovra di attracco, diversi passeggeri caduti e decine di feriti

Momenti di panico e paura poche ore fa nel porto di Casamicciola sull’isola di Ischia. Una nave della compagnia privata Medmar ha infatti urtato la banchina nel corso delle manovre di attracco, provocando la caduta di decine di passeggeri che si trovavano a bordo in attesa di poter sbarcare; secondo il primo bilancio almeno cinquanta persone hanno riportato ferite mediamente lievi ovvero contusioni ed escoriazioni in varie parti del corpo, in seguito ad un impatto che è stato piuttosto violento. L’imbarcazione interessata dall’incidente è la Maria Buono che è stata immediatamente fermata dalla Capitaneria di Porto per accertamenti tecnici. Le testimonianze arrivano proprio dai passeggeri che hanno vissuto istanti di vero terrore; come una donna, 47enne di Napoli che ha dichiarato che a bordo “c’è stato il panico totale”, poco prima di essere portata in barella al Pronto Soccorso dell’ospedale Rizzoli di Lacco dove tutti i feriti sono stati condotti.

Il direttore dell’ospedale Roberto Capuano, che coordina i sanitari, ha dichiarato che il numero dei feriti aumenta di ora in ora perchè in tanti si stanno recando al nosocomio per essere visitati e controllati e a tal proposito ha dichiarato: “E’ un afflusso continuo al pronto soccorso ma si tratta di traumi minori, leggere contusioni e anche soggetti per stati d’ansia”.

Essendo l’incidente avvenuto proprio in fase di attracco infatti, molte persone si trovavano in piedi in attesa di poter lasciare l’imbarcazione e questo ha provocato una caduta collettiva, con conseguenti dolori a braccia, gambe o al collo.

Il racconto dei testimoni, “è stato il panico totale”

“A un certo punto – racconta una passeggera – abbiamo visto dai finestrini che la nave, seppur giunta in porto, non rallentava la sua corsa nella retromarcia e non è stato difficile capire che stava andando a sbattere contro la banchina. Dopo l’impatto – ha aggiunto la donna, Marina Grillo – sono volate sedie, i passeggeri atterriti sono finiti addosso ad altri passeggeri, io sono finita sotto ad altri atterriti, è stato il panico”. Carmine Montefusco, 49 anni, napoletano con un dolore al piede a causa dell’incidente, ha aggiunto: “nel corso dell’impatto la macchina del caffè è volata sbattendo al suolo, fortunatamente non mi ha colpito”. Invece Pasquale Basso, napoletano 39enne, ha aggiunto che stava realizzando un video quando è scoppiato il panico: l’uomo ha ripreso la nave che si avvicinava alla banchina proprio alcuni istanti prima del violento impatto, si trovava a bordo e stava ammirando le bellezze del porto di Ischia.

“Ho sentito delle urla, ‘attenzione’ ‘attenzione’, e mi sono spaventato – ha raccontato ai giornalisti – pochi istanti dopo c’è stato l’impatto della nave con la banchina, sono saltato e ho sbattuto contro un palo rimanendo colpito alla testa e al piede”.

Il passeggero ha riportato un trauma cranico leggero oltre ad una ferita al piede mentre la moglie ferite al capo, alla schiena e al ginocchio. Spetterà alla Capitaneria e alle autorità far luce sulla dinamica dell’incidente e capire se sia stata la conseguenza di un errore umano o di un malfunzionamento.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Daniele Orlandi
Ama osservare, carpire ogni sfumatura, cogliere l'attimo e raccontare il tutto sulla carta stampata e sul web. Nato a Milano, dopo la laurea in Comunicazione Digitale ha intrapreso l'attività giornalistica sul campo pubblicando interviste, inchieste e approfondimenti su testate cartacee ed online. L'altra passione insieme alla scrittura? la musica. Dal 2011 collabora con Notizie.it di cui, dal 2018, è direttore responsabile.