×

NBA: Pistons e Spurs squadre da battere

I Detroit Pistons e i San Antonio Spurs sono rispettivamente in testa alla Eastern e Western Conference. I Pistons hanno un record di 11 successi e 2 sconfitte, mentre i texani di San Antonio hanno ottenuto le stesse vittorie ma perdendo una gara in piu`. La sorpresa dell’inizio stagione, i Los Angeles Clippers, pur sempre al comando della Pacific Division, incominciano a perdere colpi; dopo aver inanellato quattro successi consecutivi, nelle seguenti 4 gare hanno perso 3 volte. Con queste sconfitte, la formazione dell’ex `milanese` James Singleton viene incalzata dai Golden State Worriors del play `Barone` Davis, autentico trascinatore della formazione di Oakland. Nell’ultimo successo contro Sacramento, Davis ha messo a segno una doppia doppia (25 punti e 16 assists), tirando con il 50% da 3 punti (6-12).

Negli ultimi 10 incontri, i Worriors hanno ottenuto 7 vittorie e 3 sconfitte. La stella dei Lakers, Kobe Bryant, pur giocando partite spettacolari, non riesce invece a far rinascere la formazione losangelina. Il giocatore nativo di Philadelphia gioca troppo da solista, senza avere intorno a se` un gruppo affiatato.

A Est l’Atlantic Division e` guidata dai Philadelphia 76ers di Allen Iverson. Il loro record e` pari, 8 vinte e 8 perse. Nelle ultime 4 partite Philadelphia ha vinto una sola volta e non e` bastata la grande vena realizzativa di Iverson, autore di tre `quarantelli`, tenendo una media di quasi 41 punti a partita. Miami, senza ancora il suo centro titolare, Shaq O’Neal, capeggia la Southeast Division (9-6). Shaq per ora e` rimpiazzato egregiamente dal `Mago di Zo` Alonzo Mourning.

Nella gara interna vinta con New York (107-94), Mourning ha stabilito il suo record personale di stoppate date in una partita (ne ha piazzate ben 9), pareggiando il record di franchigia.
Clicca per ingrandire

Scrivi un commento

1000

Leggi anche