> > Negramaro, nuovo bollettino medico su Lele: "Sta meglio"

Negramaro, nuovo bollettino medico su Lele: "Sta meglio"

22788921 10155907845741757 5226859761309247366 n

L'uomo è stato colto da un malore improvviso e al momento è in coma. Tuttavia da pochi giorni inizia a dare qualche segnale di ripresa.

Dopo la brutta notizia che aveva sconvolto amici, parenti e il pubblico, tutti possono tirare un sospiro di sollievo: Emanuele Spedicato, chitarrista dei Negramaro sta meglio.

La voce che girava è stata confermata dai medici. Al momento, l’uomo è ricoverato al Vito Fazzi di Lecce dal 17 settembre 2018.

Un fulmine a ciel sereno

Si era sentito male all’improvviso nella sua abitazione, Lele. E’ stato subito portato in ospedale, dove è rimasto in coma, a causa di un’emorragia cerebrale. Inutile riferire lo sconforto generale: la moglie Clio, che aspetta un bambino, il pubblico, i parenti e chiaramente la band.

I Negramaro, infatti, si stavano preparando ad un nuovo tour, nei palasport, dopo quello negli stadi, che è stato fondamentale per la rinascita della formazione pugliese, dopo un momento lontano dal mondo musicale. Tuttavia il chitarrista sta meglio: risponde agli stimoli e soprattutto lo fa consapevolmente, dopo giorni e giorni di condizioni stabili.

Le speranze crescono

Piccoli segnali che fanno crescere le speranze. I medici hanno preferito mantenere la discrezione più assoluta, viste le lunghe tempistiche necessarie per elaborare una prognosi, considerato il tipo di patologia.

Lele si sta lentamente risvegliando e ha potuto avere i primi contatti con i suoi cari, malgrado la sua condizione delicatissima. Lele può contare sulle forze di tutta la famiglia, della band e del pubblico, che si stringe intorno a lui. Sui social è virale l’hashtag: #forzaLele, nella speranza che lui possa risvegliarsi presto e stringere fra le braccia il bimbo che Clio porta in grembo.