Nel 2010 a Firenze meno reati, ma più furti in casa - Notizie.it
Nel 2010 a Firenze meno reati, ma più furti in casa
Firenze

Nel 2010 a Firenze meno reati, ma più furti in casa

Secondo i dati diffusi alla questura i reati sono diminuiti, rispetto al 2009, del 14 per cento. Eccezione per i furti in casa, che sono aumentati del 15 per cento. Sono questi gli aspetti che emergono dalla tradizionale analisi di fine d’anno dell’attività svolta dalle Forze dell’ordine nella provincia di Firenze. Presentando questi dati, secondo il Questore Francesco Zonno: “..alimenta il rapporto di trasparenza e collaborazione con i cittadini, con le associazioni di categoria e con le altre istituzioni. Questi dati rappresentano un punto di partenza per individuare quei settori di attività in cui c’è ancora da lavorare”. Importanti appaiono i risultati sul fronte della lotta al traffico e spaccio delle sostanze stupefacenti. Nell’anno sono stati complessivamente sequestrati dalla Polizia di Stato: 36 kg di eroina, 14 kg di cocaina, 105 kg di hashish e 200 kg di marijuana. Sono state arrestate 251 persone, 69 denunciate in stato di libertà e 219 sono stati segnalati al Prefetto.

Molta attenzione è stata poi posta nel contrastare il fenomeno dell’alcool, sia con campagne di prevenzione rivolte principalmente ai giovani e sia con controlli effettuati con apparecchiature per il controllo del tasso alcolico. Queste hanno portato a 360 denunce per guida in stato di ebbrezza e a 301 sanzioni per ubriachezza. Nello specifico, confrontando le denunce arrivate in questura e i risultati delle attività della polizia, emerge che le rapine sono passate da 341 a 287 (-15,84%), i furti da 17.101 a 15.700 (-8,19%), gli scippi da 309 a 194
(-37,22%), le truffe e le frodi informatiche da 1439 a 727 (-49,48%). In controtendenza si riscontrano alcune tipologie di reati quali: furti in abitazione passati da 1174 nel 2009 a 1356 quest’anno (+15,5%) e gli omicidi volontari passati dai 5 del 2009 ai 9 del 2010.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*