> > Neonato di due mesi morto, il padre gli ha lanciato un cellulare addosso ma v...

Neonato di due mesi morto, il padre gli ha lanciato un cellulare addosso ma voleva colpire la moglie

neonato morto cellulare

Lutto in Brasile: un neonato di due mesi è morto dopo che il padre gli ha lanciato addosso un cellulare nel tentativo di colpire la moglie.

Dramma in Brasile: un neonato di due mesi è morto quando il padre gli ha lanciato addosso un cellulare.

L’uomo si è difeso affermando di aver lanciato l’oggetto con l’intento di colpire la moglie.

Neonato di due mesi morto, il padre gli ha lanciato un cellulare addosso

Un neonato di appena due mesi è morto dopo essere stato colpito da un cellulare. Il dispositivo è stato lanciato dal padreche aveva intenzione di colpire la moglie. La drammatica vicenda si è consumata a Valparaíso de Goiás, nei pressi del Distretto Federale in Brasile. Sulla base delle informazioni sinora diffuse, l’uomo non è stato arrestato e ha confessato in modo spontaneo le sue responsabilità, rilasciando una dettagliata dichiarazione alla Polizia Civile.

Il delegato Samya Barros, intervenuto sul tragico episodio, ha spiegato che il padre della giovanissima vittima “potrebbe essere incriminato per lesioni personali che hanno causato la morte del piccolo” poiché “ha fornito assistenza portando il bambino in ospedale… l’intenzione potrebbe essere stata quella di ferire e non di uccidere”.  

Ma voleva colpire la moglie

Intanto, gli investigatori hanno richiesto che il corpo del neonato venga sottoposto a perizia in quanto si sospetta che i traumi riportati siano in realtà incompatibili con delle lesioni colpose.

La madre è stata ascoltata dagli investigatori. La donna ha raccontato che stava discutendo con il marito in casa. Per porre fine al litigio, avrebbe scelto di allontanarsi e andare a dormire mentre il marito teneva il piccolo in braccio. L’uomo, però, pare abbia poggiato il neonato su una trapuntina vicino alla madre e avrebbe letto dei messaggi sul telefono della moglie che ne avrebbero fomentato l’ira. A questo punto, avrebbe afferrato il cellulare della donna, lanciandolo contro di lei per distruggerlo ma avrebbe involontariamente colpito il neonato.

La vittima è stata poi ricoverata in ospedale ma è deceduta per la gravità delle ferite riportate. Stando a quanto riferito dal delegato Barros, la coppia era ai ferri corti da tempo.