×

Nevicate Abruzzo e Puglia: località sommerse dalla neve sulla Maiella e nella Murgia

default featured image 3 1200x900 768x576

Anche la Puglia, come Abruzzo e Molise, è in ginocchio. In particolare la Murgia dove diversi comuni devono fare i conti con una serie di forti disagi legati ell’eccessiva quantità di neve caduta al suolo, che ha reso impraticabili le strade bloccando anche gli accessi a diverse abitazioni; una vera e propria sisutazione di emergenza, come testimonia il video appello, lanciato via Twitter e rivolto alla prefettura, del sindaco di Santeramo in Colle Michele D’Ambrosio il quale chiede l’intervento immediato dell’esercito per far fronte alle difficoltà dei suoi concittadini.

Da soli, spiega, non sono in grado di far fronte all’emergenza, perchè la neve e anche il ghiaccio sono ormai ovunque.

Proseguono senza sosta le nevicate in Abruzzo e in altre regioni del sud Italia come Puglia e Molise, sia nelle zone interne che sulle Adriatiche. Nella regione abruzzese, dove le temperature sono crollate ampiamente sotto lo zero, la neve ha completamente ricoperto intere località. E’ sulla Maiella che si registrano gli accumuli più importanti: località come quella di Pescocostanzo, che si trova a circa 1300 metri di altezza, si è praticamente trasformata in seguito alla nevicata.

Basti pensare che qui, a causa delle rigide temperature e del fenomeno dello stau (un partticolare vento di risalita che si verifica quando una corrente d’aria si trova a superare una catena montuosa e perde parte della propria umidità che condensa in precipitazioni in questo caso nevose), il manto nevoso ha già superato i due metri e mezzo, come si evince dalle testimonianze video e dalle fotografie scattate da diversi residenti.

Questo rende molto difficile anche intervenire con gli spazzaneve, in quanto le strade non sono percorribile. L’accumulo ha reso inoltre impossibile anche uscire di casa, con la neve che ha ricoperto finestre e balconi e che ha generato importanti accumuli sui tetti delle abitazioni.

Contents.media
Ultima ora