Nilde Iotti, la prima donna a ricevere mandato esplorativo
Nilde Iotti, la prima donna a ricevere mandato esplorativo
Politica

Nilde Iotti, la prima donna a ricevere mandato esplorativo

Foto in bianco e nero di Nilde Iotti

Nilde Iotti è stata la prima donna presidente della Camera e a vedersi affidato il mandato esplorativo, ora affidato ad Elisabetta Alberti Casellati.

Nilde (Leonilde) Iotti fu la prima donna (e il primo esponente del Partito Comunista) ad essere nominata Presidente della Camera – seguirono l’appena 31enne Irene Pivetti nel 1994 e Laura Boldrini nel 2013 – e la prima vedersi affidato, dall’allora presidente della Repubblica Francesco Cossiga il cosiddetto “mandato esplorativo”. Sì, perchè il suo compito era quello di “esplorare” la situazione politica dell’epoca, per cercare di capire se esistesse una maggioranza parlamentare e fosse quindi possibile formare un governo che potesse durare per tutta la legislatura, per riferire poi al capo dello Stato.

La sua nomina era stata salutata dall’allora presidente della RAI, Enrico Manca, come “un altro passo in direzione di una definitiva laicizzazione della politica” – ma il suo mandato si concluse con esito negativo -. Il “primo giorno” di Nilde Iotti venne raccontato dalla nota giornalista Miriam Mafai su “La Repubblica” il 27 marzo 1987, dopo averla intervistata.

Nilde Iotti

Chi è Maria Elisabetta Alberti Casellati

Ora, distanza di 31 anni da Nilde Iotti, un’altra donna ha finalmente ricevuto il mandato esplorativo, dopo le elezioni politiche del 4 marzo scorso: si tratta della Presidente del Senato Maria Elisabetta Alberti Casellati, la prima donna a raggiungere la seconda carica dello Stato – quella chiamata a rappresentare il presidente della Repubblica in caso di assenza ed impedimento -, ma questa volta si tratta di un’esponente di centrodestra e da sempre fedelissima dell’ex presidente del Consiglio Silvio Berlusconi.

Elisabetta Alberti Casellati, nata a Rovigo nel 1946, si è laureata in Giurisprudenza con una tesi in Diritti Canonico alla Pontificia Università Lateranense.

E’ iscritta all’ordine degli avvocati di Padova ed è entrata in politica con Forza Italia fin dall’inizio, nel 1994. Nello stesso anno è avvenuta la sua prima elezione al Senato. Oggi è alla sua sesta legislatura come senatrice, la quinta consecutiva. Ha ricoperto diversi incarichi nei vari governi di Silvio Berlusconi ed in questi giorni arrivata al traguardo più alto.

Elisabetta Alberti Casellati

L’incarico

Nella mattinata del 18 aprile, la leader di Palazzo Madama è stata ricevuta al Quirinale da Sergio Mattarella, che le ha affidato il mandato esplorativo perchè si riesca ad uscire dalla fase di stallo della crisi di governo, a seguito di due giri inconcludenti di consultazioni. L’Alberti Casellati cercherà di capire se sarà possibile formare un esecutivo con il centrodestra e il Movimento Cinque Stelle e dovrà riferire i risultati della sua “esplorazione” entro la giornata di venerdì 20 aprile. Saprà fare meglio di quanto fece Nilde Iotti?

Elisabetta Alberti Casellati1

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche