×

Nocerina-Ripa: oggi la verità

default featured image 3 1200x900 768x576

Citarella

Sul campo, lunedì sera, ha dimostrato di avere bisogno di tutto meno che di un attaccante: eppure la Nocerina non vuole correre rischi.

La serie B ingolosisce e perderla adesso creerebbe un rimorso insopportabile. La prestazione dell’ex Gigi Castaldo contro il Benevento è stata perfetta per generosità e contributo alla manovra, non solo offensiva: gli è mancato solo il gol. Per quello, il presidente Citarella ha deciso di rompere gli indugi e di puntare su Ciccio Ripa. Oggi è il giorno della svolta: o si fa, o si rimanda tutto alle ultime battute di mercato, in base a quanto deciderà il Collegio Arbitrale in merito alla richiesta di svincolo, seguita alla messa in mora, dei giocatori della Pro Patria, la cui salvezza sembra sempre più lontana nonostante l’arrivo del nuovo proprietario Massimo Pattoni.

Eppure la scelta non è di quelle che si prendono a cuor leggero: da parte della società, che si deve preparare ad un esborso economico significativo, ma pure del giocatore, che si è molto affezionato all’ambiente di Busto Arsizio e non vuole passare da traditore. Molto difficilmente comunque Ripa verrà svincolato d’ufficio nonostante il ritardo nella partenza di un bonifico contenente le spettanze dovute al giocatore: la nuova società ha infatti fatto partire i documenti in tempo utile prima della scadenza dei termini della messa in mora, pertanto chi vorrà Ripa con ogni probabilità dovrà pagarlo.

Certo tutto è possibile, in Lega Pro, dopo le ultime allucinanti penalizzazioni che equiparano gli stipendi non corrisposti alla mancata comunicazione dei nomi degli steward. Ma tutto lascia pensare che per la Nocerina sia in arrivo un altro pareggio: e che solo un intervento presidenziale potrà mettere a segno il colpo forse decisivo sulla strada che porta alla B.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:

Leggi anche

Contents.media
Ultima ora