×

Nomi e croci, le scritte al cimitero che fanno paura ad Oliena

L'ultima volta che comparvero sullo stesso posto ci fu una sanguinosa faida: nomi e croci, le scritte al cimitero che fanno paura ad Oliena

I carabinieri indagano sulle macabre scritte al cimitero di Oliena

Nomi e croci, le scritte al cimitero che fanno paura ad Oliena pe ril momento sono solo oggetto di indagine da parte dei carabinieri, tuttavia in paese si teme una nuova mattanza come quando 20 anni fa quei segni diedero il via a molti omicidi.

Stiamo parlando di una precisa lista di nomi, ognuno dei quali seguito in grafica da una croce. Quegli inquietanti segnali grafici sono apparsi dal nulla da qualche ora sul muro del cimitero del paese di Oliena. E come fanno notare i media questo è stato sufficiente per far ripiombare il paese sardo in provincia di Nuoro nel terrore di una nuova stagione di omicidi. 

Nomi e croci, le scritte al cimitero di Oliena

Ma perché si sarebbe da avere paura, oltre che rammaricarsi per il mancato decoro su un luogo pubblico? Perché già 20 anni fa una lista analoga era comparsa sempre sui muri del cimitero, con i nomi dei “condannati a morte”. Da allora e con quel macabro input si era verificata una serie di omicidi ascrivibile ad una faida. 

Cosa successe l’ultima volta che comparvero

Le scritte, comparse nei giorni scorsi, sono già state cancellate, ma, come rileva Leggo, “gli abitanti del paese temono di rivivere un’altra stagione di delitti”.

E tutto questo con il perfetto potenziale fatto di sangue-innesco: l’allevatore Antonio Carras a gennaio era stato ammazzato a fucilate nella sua auto mentre andava al lavoro. Sulle nuove scritte apparse nei giorni scorsi indagano i Carabinieri della territoriale.

Contents.media
Ultima ora