> > Nord Stream, la nube di metano arriverà anche in Italia ed è un pericolo pe...

Nord Stream, la nube di metano arriverà anche in Italia ed è un pericolo per noi?

Un'immagine della nube sulla Svezia

Nord Stream, la nube di metano arriverà anche in Italia ed è un pericolo per noi? La risposta a Bernardo Gozzini, direttore del Consorzio Lamma-Cnr

Pericoli del presunto sabotaggio al gasdotto Nord Stream, la nube di metano arriverà anche in Italia ed è un pericolo per noi? I tempi ed i rischi dell’arrivo nel nostro paese dai cieli di Svezia a Norvegia dell’immenso agglomerato di gas sono stati ben calcolati.

E sulla scorta di quei calcoli il primo dato è che entro la giornata di oggi dovrebbe arrivare sull’Italia la coda di quella nube di metano. La medesima si è formata a seguito della fuga di gas del 27 settembre dai gasdotti Nord Stream 1 e 2, che collegano la Russia all’Europa.

La nube di metano arriverà anche in Italia

Dal cuore del Mar Baltico quella nube, stimata nell’ultimo aggiornamento in 80mila tonnellate, si sta estendendo in coda all’Europa continentale ed a quella Mediterranea.

E Bernardo Gozzini, direttore del Consorzio Lamma-Cnr, toglie subito ogni dubbio: per lui non c’è “alcun pericolo né di inquinamento né per la salute dei cittadini, dato che la nube si è molto diluita in atmosfera”. I dati del Nilu norvegese spiegano che quella nube è divisa in 2 parti e che invece in Svezia e Norvegia il livello di metano è arrivato a “toccare cifre record” con le propaggini della nube che andrebbero a raggiungere le isole Svalbard entro un paio di giorni.

“Non è infiammabile a quelle concentrazioni”

Ma perché quel gas è “schizzato” subito in atmosfera? Perché pare che la perdita si sia determinata in acque marine relativamente poco profonde, favorendo l’effetto “ascensore rapido”. In ordine ai rischi per la salute lo scienziato del clima Stephen Matthew Platt ha confermato che il metano “non è un gas infiammabile in queste quantità. È l’effetto climatico di cui invece stiamo parlando”.