Norimberga, seconda città della Baviera
Norimberga, seconda città della Baviera
Lifestyle

Norimberga, seconda città della Baviera

norimberga

Norimberga è un centro culturale e storico della Franconia, parte settentrionale della Germania. Offre numerose opportunità ai visitatori, dai monumenti, ai paesaggi e scorci suggestivi, fino ad arrivare ai piatti tipici della tradizione.


norimberga

Norimberga è il principale centro economico e culturale della Franconia, la parte settentrionale della Baviera, nonché seconda città della regione per grandezza ed importanza dopo Monaco. La città è caratterizzata da un’atmosfera antica e dal fascino medievale, visibile soprattutto nella parte vecchia della città.

Quest’ultima si allarga ai piedi del possente castello di Kaiserburg con edifici storici, chiese spettacolari e una delle più grandi zone pedonali della Germania con il tradizionale mercato di Hauptmarkt. Norimberga, oltre ad essere la culla culturale della Baviera, offre anche una vasta gamma di specialità culinarie da assaporare nei tradizionali Bratwursthäuser, tipici ristoranti tedeschi. Il piatto tipico della città è il “3 im Weckla”, ossia un panino con tre salsicce grigliate di Norimberga.

La storia di Norimberga

La prima citazione della città di Nuorenberc (monte roccioso) risale al 1050 in un documento dell’imperatore Enrico III. Nel 1219, poi, l’imperatore Federico II intitola Norimberga come “città libera” e le permette di autogovernarsi con istituzioni autonome. Nel 1356, la città riceve la cosiddetta Bolla d’oro con la quale si emanava che i nuovi re dovessero obbligatoriamente tenere qui la prima sessione di consiglio.

La città si espande molto dal 1400 al 1600 grazie ad una fiorente attività commerciale sostenuta da scambi con tutta l’Europa ed una altrettanto vivace vita culturale e artistica. Ma la scoperta del nuovo mondo e l’esclusione della città dalle nuove vie commerciali, eventi seguiti inoltre dalla guerra dei Trent’anni, provocano una lenta decadenza interrotta solo nel XIX secolo con la nascita e l’espansione dell’industria del giocattolo. Norimberga è sede, infatti, della più grande fiera di giocattoli del mondo.
300 x 250 IMU Medium Rectangle
Per quanto riguarda la storia più recente, Norimberga è stata la roccaforte del potere nazista insieme a Monaco di Baviera e alla capitale Berlino. La città, nel periodo della seconda guerra mondiale, ha rivestito un ruolo importante come sede di raduni di propaganda hitleriana presso lo Zeppelinwiese in cui si teneva annualmente il Parteitag. Qui sono state anche emanate le leggi razziali del 1935 e alla fine del conflitto mondiale, dal 20 novembre 1945 al 1° ottobre 1946, Norimberga è stata sede del tribunale speciale alleato che processò i criminali di guerra nazisti: il processo, infatti, è stato denominato processo di Norimberga.

Cosa vedere a Norimberga

Norimberga è una città ricca di monumenti e splendidi scorci. Si può iniziare la visita con un giro per la città oppure da uno dei tanti musei, per poi rilassarsi in una delle splendide caffetterie o gustarsi le specialità della Franconia in un ristorantino tipico nella parte vecchia della città, dall’aria estremamente pittoresca. Oggi visitare Norimberga significa immergersi in un’atmosfera medievale fatta di case in pietra dalle facciate “a traliccio”, calpestare le pietre su cui camminarono gli imperatori del Sacro Romano Impero Germanico, curiosare tra gli stand del mercato più antico e grande d’Europa. È celebre, infatti in tutto il mondo, il Mercatino del bambin Gesù che si dice essere stato istituito da Martin Lutero e che avviene ogni anno tra la fine di novembre e gli inizi di dicembre, coinvolgendo migliaia di persone provenienti da ogni parte del globo.

Il castello di Kaiserburg

Simbolo di Norimberga è il maestoso Kaiserburg, il Castello Imperiale che domina da una collina l’intera città bavarese. La fortezza, costruita nel XII secolo, è una delle più importanti del Medioevo in Europa e tra le sue mura vi abitarono, tra il 1050 ed il 1571, gli imperatori del Sacro Romano Impero Germanico, tra cui Federico Barbarossa che lo fece ampliare rendendolo un castello feudale. L’elemento più antico ed affascinante del Kaiserburg è il Burggrafenburg, il castello dei Burgravi, costruito su di una torre pentagonale del 1050.

La visita al palazzo comprende gli alloggi degli imperatori, la Cappella Doppia romanica, il Pozzo Profondo e la torre Sinwell. Proprio da quest’ultima si può godere di una meravigliosa vista della città dall’alto, dopo aver salito 113 scalini. La Cappella Doppia romanica, invece, è la sala più importante del Kaiserburg, realizzata intorno al 1200 insieme al Palazzo Inperiale che comprende gli appartamenti imperiali. Ai piedi del Castello sorge il Quartiere del Castello di Norimberga (Burgviertel), dove si può passeggiare tra case in pietra, case a graticcio o a traliccio, tipiche della Germania, e botteghe d’artigiani.

Il Castello di Norimberga, inoltre, fu sede di raduno del partito nazista nel 1933 e fu completamente distrutto durante la seconda guerra mondiale. Restarono intatte soltanto la Cappella Doppia e la torre Sinwell. Il Kaiserburg attuale, invece, è stato completamente ricostruito in modo fedele al suo splendore originario.

Piazza del Mercato di Norimberga

La grande piazza del mercato, la Hauptmarkt, si trova nel cuore della città. È celebre sin dal Medioevo per il suo mercato dove ancora oggi, quotidianamente, si vendono frutta, verdura, fiori ed ogni tipologia di cibo da strada sia dolce che salato. Per conoscere l’affascinante atmosfera di questo luogo conviene recarsi qui nel periodo di Natale. Ogni dicembre, infatti, si tiene il Christkindlesmarkt, il più conosciuto mercatino di Natale della Germania.

La piazza è dominata dalla fontana Schöner Brunnen, in stile gotico e costruita verso la fine del ‘300. È decorata da quaranta personaggi in pietra rappresentanti personaggi biblici e allegorici, tra cui Mosè, i padri della Chiesa, i Principi Elettori, i sette profeti ed i quattro Evangelisti. La fontana è recintata da un cancello in ferro battuto con due anelli “rotanti” che, secondo la leggenda, porterebbero fortuna.

A fare da sfondo alla piazza del mercato è la Frauenkirche, la Chiesa di Nostra Signora, costruita in stile gotico nel Trecento su volere dell’imperatore Carlo IV. Oggi è la principale chiesa cattolica della città, ma fu quasi distrutta del tutto a causa dei bombardamenti aerei del 1945 ed è stata interamente ricostruita tra il 1989 ed il 1991. Alle ore 12.00 in punto si può assistere all’attivazione del caratteristico orologio-carillon composto da personaggi meccanici in rame che evocano l’emanazione della Bolla d’oro da parte di Carlo IV nel 1356.

La chiesa di San Lorenzo

La Chiesa di San Lorenzo si trova in pieno centro cittadino ed è la più bella e suggestiva di Norimberga. Costruita nel 1250 è una chiesa evangelica luterana dal 1525. I lavori di ristrutturazione della chiesa sono iniziati nel 1949 in seguito ai gravi danni subiti durante la Seconda Guerra Mondiale.

Il Museo Nazionale Germanico di Norimberga

Il Museo Nazionale Germanico fu fondato nel 1852 dal barone tedesco Jobst Bernhard von Aufsees von Aufseß per raccogliere tutta l’arte e la cultura di area germanica. Oggi è considerato il più ricco museo storico-culturale della Germania, poiché comprende una vasta collezione di opere d’arte e più di 1 milione di oggetti che vanno dalla preistoria (Età del Ferro) ai giorni nostri. Oggi è diventato ufficialmente il Museo Nazionale d’arte e della cultura tedesca, con un’esposizione in continua evoluzione.

Tra le opere più interessanti custodite nel museo vi sono i dipinti di Albrecht Dürer, massimo esponente della pittura rinascimentale tedesca, Rembrandt, Friedrich, e molti altri. Di particolare interesse è la sezione scientifica che comprende meridiane e mappamondi, nonchè il primo globo terrestre ed il primo orologio da tasca del mondo. Il museo possiede anche la più grande collezione di strumenti musicali storici in Europa.

La casa di Albrecht Dürer

Ai piedi del Castello Kaiserburg si trova la casa-museo del celebre pittore, incisore, xilografo e matematico originario di Norimberga, Albrecht Dürer. Tra il 1509 e il 1528 è stata la residenza e lo studio artistico dell’artista, mentre oggi è una casa-museo e memoriale. Le stanze sono arredate con i mobili dell’epoca e i visitatori possono assistere a una dimostrazione della procedura di pittura usata ai tempi di Dürer. Il piano superiore è dedicato all’esposizione di copie dei lavori dell’artista. Il museo ospita varie esposizioni temporanee con opere d’arte originali.

Memorium del Processi di Norimberga

Il Palazzo di Giustizia di Norimberga è stato la sede di uno degli eventi più importanti della storia recente. Qui, a partire dal 20 novembre 1945 e fino al 1° ottobre del 1946, nella sala 600 della Corte d’Assise, si svolsero i Processi penali contro i principali crimini nazisti di guerra. Nel 2010 è stato allestito il Memoriale del Processo di Norimberga: una mostra permanente che, attraverso filmati, documenti audio e film storici, informa i visitatori dell’importanza che quel Processo riveste ancora oggi.

Cosa mangiare a Norimberga

La specialità tipica di Norimberga è il Roasbratwurst. Si tratta di una salsiccia arrostita molto più sottile di quella che si trova a Monaco o a Berlino. Nei ristoranti e nelle taverne se ne possono ordinare 6, 8, 10 o 12 al piatto, mentre negli stand e chioschi on the road si trovano i “3 im weckla”, panino con tre salsicce grigliate da condire con salse. Tra le altre specialità vi sono: la spalla di maiale arrosto, le Schnitzel (cotolette), gli Spätzle (gnocchetti con formaggio fuso), le Kartoffelpuffer (frittelle di patate), il Panpepato, i Brezel (pane tipico a forma di cuore intrecciato e condito con sale grosso) e, ovviamente, tanta buona birra locale bavarese. Come dolci tipici si trovano il marzapane, lo strudel di mele e la torta della Foresta Nera.

Dove dormire a Norimberga

Norimberga è molto piccola e si può alloggiare in qualsiasi punto della città per essere ben collegati al centro percorrendo pochi metri a piedi. Ma nonostante non sia di grandi dimensioni, la cittadina tedesca è dotata di un rapido sistema di trasporto pubblico sotterraneo composto da 3 linee che collegano il centro della città alla periferia fino alla vicina città di Furth, con fermate sia all’aeroporto sia alla stazione dei treni.
norimberga
728 x 90 IMU Leaderboard

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche