Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Norma e Felice: la sitcom italiana degli anni 90 con Franca Valeri
Lifestyle

Norma e Felice: la sitcom italiana degli anni 90 con Franca Valeri

Norma e Felice: la sitcom italiana degli anni 90 con Franca Valeri

Norma e Felice è stata una sitcom famosa che ha visto come protagonisti Franca Valeri e Gino Bramieri. Venne trasmessa nel 1995 da Canale 5.

Nel 1995 è stata prodotta una sitcom italiana dalla RTI ed andata in onda su Canale 5. Era il 15 ottobre e per la prima volta sono entrati nelle nostre case Norma e Felice. La stagione della sitcom è stata solo una e gli episodi sono stati venti. Questa serie è derivata da Nonno Felice ed è stato l’ultimo lavoro di Gino Bramieri attore comico. Nel 1996 la serie è riuscita a vincere il Telegatto come miglior telefilm italiano.

Trama della sitcom

Nonno Felice decide di andare a vivere da solo in modo da non dover gravare sui suoi familiari. Questi ultimi decidono di affidargli una governante per stare più tranquilli ed assumono Norma. Norma nella sitcom è interpretata da Franca Valeri. Entrambi hanno un carattere forte e quindi la convivenza non sarà delle più facili. Specialmente all’inizio ci saranno attriti ed incomprensioni in quanto nessuno dei due cede. Gli episodi venivano trasmessi la domenica alle 18.15 su canale 5.

Durante la trasmissione Buona Domenica c’era questa interruzione ed andava in onda la sitcom. Si alternava con l’altra che era Casa Vianello. Successivamente è stata riproposta su varie emittenti. E’ un classico per quanto riguarda le sitcom di quel periodo.

Franca Valeri

Norma e Felice: la sitcom italiana degli anni 90 con Franca Valeri

Franca Maria Norsa è il vero nome di Franca Valeri. Il nome Valeri venne scelto negli anni 50 dopo aver maturato una passione per lo scrittore Paul Valery. Romana adottata vanta una carriera spettacolare come attrice, regista, autrice e sceneggiatrice. In teatro ci arrivò per caso dopo aver tirato fuori nei salotti mondani le sue doti satiriche. Le sue interpretazioni si riferiscono a personaggi frivoli e sono ispirate al costume contemporaneo. Cresce all’interno della trasmissione radiofonica “Il rosso ed il nero” ed è qui che fa conoscere il personaggio della “Signora Cesira”. Nel passaggio dalla radio alla televisione diventa la “Signora snob”. Si tratta di una signora milanese nevrotica che rispecchia le ipocrisie della borghesia di quel tempo.

Nel 1951 arriva in teatro e recita in sketch satirici. Sempre in quell’anno arriva anche al cinema nel film Luci del varietà. Verranno poi altre pellicole nel 1955, 1959 e nel 1962. Nel 1954 in tv porta la Signorina Snob e successivamente “A Sora Cecioni”. Qui fa la parte di una popolana romana che è perennemente al telefono con “mammà”. Il suo abbigliamento è caratterizzato da dei bigodini giganti ed ottiene un enorme successo. Lo stile di Franca Valeri è caratterizzato dall’uso raffinato ed intelligente dell’ironia. I suoi personaggi hanno sempre fatto riflettere sui vizi e le virtù della società.

Gino Bramieri

Norma e Felice: la sitcom italiana degli anni 90 con Franca Valeri

Gino Bramieri è stato un attore italiano di cinema e televisione, un comico ed un cantante. A quattordici anni inizia a lavorare presso la Banca Commerciale Italiana nella sua città. Solo alla fine del 1943 inizia la sua carriera di artista. A teatro il suo debutto è stato con una sola battuta “C’è una lettera per te!” nel 1944.

Ha lavorato con tantissimi attori italiani ed è stato interprete di ben trenta film. I suoi autori di riferimento sono stati Italo Terzoli ed Enrico Vaime. Il suo grande successo nel teatro leggero è stato grazie ai loro copioni. E’ stato anche il conduttore del varietà radiofonico Batto quattro in onda il sabato mattina. Sempre in quegli anni è stato protagonista in RAI di varietà televisivi. Nel 1962 ha partecipato in gara al Festival di Sanremo. Oltre ai suoi personaggi ed alle scenette comiche che riusciva a condurre era famoso anche per le barzellette. Di solito erano molto brevi ed anche surreali e sono state raccolte in una serie di volumi.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche