Notifiche Android: come gestirle
Notifiche Android: come gestirle
Android

Notifiche Android: come gestirle

notifiche

Come districarsi nella giungla delle notifiche Android senza impazzire? Scopri alcuni consigli utili, e soprattutto gratuiti.

Le notifiche del proprio telefono possono sono la croce e la delizia di qualunque utente. A volte infatti diventano veramente ingestibili e incontrollabili e per questo occorre un metodo per gestirle al meglio.

Notifiche Android

Una notifica può essere un vero e proprio oggetto del desiderio ma anche qualcosa da cui si vuole fuggire. Come sempre accade in tutte le cose infatti, il troppo stroppia. Una notifica può rivelarsi molto utile se segnala un evento in calendario oppure l’arrivo di un messaggio da parte di una persona cara. Quando invece le notifiche provengono da varie app di giochi o simili risultano molto fastidiose.

Il sistema operativo Android è una autentico geyser di notifiche. Grazie al suo ottimo sistema integrato che rende immediatamente consultabili tutti gli avvisi provenienti da indirizzi email così come dai principali social network. Ma non solo, anche da app specifiche che desiderano informarci riguardo tutte le loro novità.

In questo senso quelle che mandano più notifiche sono le app di gaming. Ne consegue che, se abbiamo un’attività di social networking molto intensa durante la giornata, il nostro smartphone sarà continuamente sollecitato dalle notifiche che scaturiscono da tale attività. Chiaramente, per la proprietà transitiva, saremo sollecitati anche noi.

Un bel vantaggio quando abbiamo tempo e modo di occuparcene in tempo reale, una scocciatura senza mezzi termini quando siamo in altre faccende affaccendati. In passato ci siamo già occupati dei modi per disattivare ed eliminare le notifiche di Android. Vediamo ora, a grandi linee, come gestirle in maniera pratica, veloce e soprattutto confacente ai propri impegni.
La guida online di Android fornisce una scarna ma chiara guida su come gestire una notifica, almeno a un livello basic. Questa guida ci fa presente dove vengono visualizzate, come accedervi e come disattivarle, tutte o selezionate per app, permanentemente (fino a nuovo ordine) o temporaneamente.

App specifiche

Quello che non viene specificato è che in circolazione esistono numerose app di gestione delle notifiche di altre applicazioni.

Queste consentono una categorizzazione chiara e dunque una catalogazione delle notifiche flessibile e personalizzata. Si può scegliere, per esempio, come evidenziare la notifica, se con un suono specifico, l’attivazione della torcia. Oppure un semplice simbolo sullo schermo del dispositivo. In questo modo, è possibile attribuire a ciascuna app, o persino a ciascun “mittente” (ad esempio, singoli utenti di Facebook), un segnale di ricezione delle notifiche la cui immediata percettibilità e commisurata alla priorità e all’importanza che riveste per noi in un determinato momento. Tra le applicazioni più efficaci per tale scopo: Recurrent Notification Manager, Notifications Off e Notification Manager Lite, tutte disponibili gratuitamente.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche