×

Novak Djokovic sarà espulso dall’Australia, respinto il ricorso: “Sono deluso”

Novak Djokovic sarà espulso dall'Australia. La Corte federale ha respinto il ricorso del tennista, chiedendo la cancellazione del suo visto.

Novak Djokovic

Novak Djokivic sarà ufficialmente espulso dall’Australia. La Corte federale ha respinto il ricorso presentato dal famoso tennista, decidendo all’unanimità di cancellare il suo visto. Per questo motivo lo sportivo non potrà essere presente agli Australian Open.

Novak Djokovic sarà espulso dall’Australia: respinto il ricorso

Novak Djokovic non potrà partecipare agli Australian Open. La decisione è diventata ufficiale e il tennista sarà espulso dall’Australia. La Corte federale, infatti, ha deciso di respingere il ricorso del famoso tennista, decidendo all’unanimità per la cancellazione del suo visto. Djokovic ha perso l’appello contro la decisione del ministro dell’Immigrazione Hawke e oltre a dover lasciare immediatamente l’Australia, sarà condannato anche a pagare le spese processuali.

Novak Djokovic sarà espulso dall’Australia: la conferma di tre giudici

Novak Djokovic non potrà giocare agli Australian Open. La sua battaglia per riuscire a partecipare all’evento sportivo è terminata. La Corte federale ha respinto l’appello contro l’ordine di espulsione dal Paese nei suoi confronti. Tre giudici hanno confermato la decisione presa dal ministro dell’Immigrazione, di annullare il visto del tennista per motivi di interesse pubblico.

Djokovic dovrà rimanere in stato di fermo a Melbourne fino alla sua espulsione. Di solito un ordine di espulsione include anche un divieto di tre anni di ritorno in Australia.

Novak Djokovic sarà espulso dall’Australia: confermata la motivazione

La motivazione con cui il ministro dell’Immigrazione aveva deciso di annullare il visto del tennista, che non è vaccinato contro il Covid, è stata confermata. La sua presenza sul territorio australiano, secondo il ministro, potrebbe essere un rischio per la salute e il “buon ordine” e “potrebbe essere controproducente per gli sforzi di vaccinazione da parte di altri in Australia“.

Novak Djokovic sarà espulso dall’Australia: “Sono deluso”

Sono estremamente deluso dalla sentenza della Corte che ha respinto la mia richiesta, il che significa che non posso rimanere in Australia e partecipare agli Australian Open. Rispetto la sentenza della Corte e collaborerò con le autorità competenti in relazione alla mia partenza dal Paese. Mi dispiace che l’attenzione delle ultime settimane sia stata su di me e spero che ora possiamo concentrarci tutti sul gioco e sul torneo che amo. Vorrei augurare ai giocatori, ai funzionari del torneo, allo staff, ai volontari e ai fan tutto il meglio per questa edizione. Infine, vorrei ringraziare la mia famiglia, i miei amici, la mia squadra, i tifosi, i tifosi e i miei compagni serbi per il vostro continuo supporto. Siete stati tutti una grande fonte di forza per me” ha dichiarato Novak Djokovic, pronto a lasciare l’Australia.

Novak Djokovic sarà espulso: Australia soddisfatta

Il governo australiano ha dichiarato di essere soddisfatto per la decisione della Corte federale, che ha respinto il ricorso di Novak Djokovic. “Accolgo con favore la decisione di mantenere forti i nostri confini e proteggere gli australiani” ha detto il premier Scott Morrison. “Questa decisione è stata presa per motivi di salute, sicurezza e buon ordine, in quanto ciò era nell’interesse pubblico. Gli australiani hanno fatto molti sacrifici durante questa pandemia e giustamente si aspettano che il risultato di questi sacrifici venga protetto” ha dichiarato il premier.

Novak Djokovic sarà espulso dall’Australia, presidente della Serbia: “Australia mente”

Il presidente della Serbia Vucic ha attaccato l’Australia, dopo la decisione di espellere Djokovic, accusandola di mentire sui vaccini in Serbia. “Quelli che pensano di aver affermato dei principi hanno dimostrato di non avere principi. Hanno maltrattato un tennista per 10 giorni per poi prendere una decisione che conoscevano dal primo giorno” ha dichiarato il presidente. “Djokovic può tornare a testa alta nel suo Paese, tutti lo aspettano in Serbia, tutti attendono che torni dove è sempre il benvenuto” ha dichiarato Vucic.

Contents.media
Ultima ora