×

Nozze Bernardeschi, il calciatore sale in piedi sull’auto e intona cori con la folla

Il calciatore Federico Bernardeschi, dopo il suo matrimonio, è salito in piedi sull’auto e ha intonato cori da stadio insieme alla folla.

Cori

Nel pomeriggio di martedì 13 luglio, nel Duomo di Carrara sono state celebrate le nozze tra il calciatore Federico Bernardeschi e l’ex concorrente del Grande Fratello Veronica Ciardi. All’uscita dalla chiesa, il 27enne è stato accolto da una folla di tifosi, con i quali ha dato vita a cori da stadio.

Nozze Bernardeschi, in piedi sull’auto e cori da stadio

L’estate del 2021 sta regalando enormi emozioni al centrocampista e attaccante Federico Bernardeschi che, due giorni dopo aver vinto gli Europei con la nazionale azzurra, è convolato a nozze con la compagna Veronica Ciardo.

In questo contesto, la cerimonia si è distaccata considerevolmente dalle tradizionali scene che caratterizzano anche i più eccentrici matrimoni. Lasciando la chiesa, infatti, Bernardeschi ha dimostrato di avere una energia prorompente e di essere ancora estremamente entusiasta in seguito alla vittoria degli Europei.

Pertanto, dopo essere uscito dal Duomo di Carrara in compagnia della moglie Veronica Ciardi, ha deciso di alzarsi in piedi sull’auto che lo trasportava e di cimentarsi con il ruolo di capo ultrà mentre la folla lo acclamava.

Nozze Bernardeschi, cori da stadio: l’auto del matrimonio

Conclusa la celebrazione delle nozze, Federico Bernardeschi e Veronica Ciardi sono saliti a bordo di una jeep scura decappottabile, la medesima auto con la quale il calciatore aveva raggiunto il Duomo di Carrara.

Non appena lasciata la chiesa, tuttavia, il giocatore della Nazionale e della Juventus è stato accolto da una folla adorante intenda a lodarlo e a fargli video insieme alla moglie, per immortalare il lieto evento vissuto da uno dei campioni che ha portato l’Italia a vincere gli Europei.

Nozze Bernardeschi, calciatore intona cori con la folla

Rivestendo il ruolo di capo ultrà, il coro con il quale Federico Bernardeschi ha incitato la folla accalcatasi in prossimità del Duomo di Carrara coincide con quello intonato a partire dal trionfo dell’Italia agli Euro 2020, sancito con la vittoria della finale disputata contro l’Inghilterra presso lo stadio di Wembley di Londra.

Prima, infatti, il 27enne ha iniziato a intonare il classico “Popopopopopopo” per poi continuare cantando a squarcia gola: “Siamo noi, siamo noi… i campioni dell’Europa siamo noi”.

Contents.media
Ultima ora