×

Nuova accusa di Biden a Putin: “È un genocidio, vuole cancellare gli ucraini”

Dopo l'imbeccata dei giornalisti arriva la nuova accusa di Joe Biden a Vladimir Putin: “Si, ho detto che è un genocidio, vuole cancellare gli ucraini”.

Joe Biden

La nuova accusa di Joe Biden a Vladimir Putin tanto nuova non è: “In Ucraina è in atto un genocidio, lui vuole cancellare gli ucraini”. Insomma, per il capo della Casa Bianca e per la seconda volta in poche settimane la lettura della guerra quella è: “Sì, ho parlato di genocidio perché è sempre più chiaro che Putin sta cercando di cancellare l’idea di essere ucraini”.

Joe Biden a Putin: “È un genocidio”

Il presidente lo ha detto rispondendo alle domande incalzanti dei giornalisti proprio sul termine preciso, poi però ha fatto un leggero dietro front giuridico, l’ennesimo. Ecco come: “Lasceremo agli avvocati decidere come qualificarlo a livello internazionale, ma di sicuro è quello che sembra a me”. E le parole del presidente Usa sono state accolte con estremo favore dal presidente ucraino Volodymyr Zelensky, che ha affermato in merito: “Sono parole vere da un vero leader”.

Quando Biden parlò di “crimini di guerra”

Solo qualche giorno fa, nel riqualificare le azioni di Putin dopo la sua prima uscita in cui aveva usato il termine “genocidio”, Biden ci aveva tenuto a specificare ai giornalisti che quelli del capo del Cremlino erano “crimini di guerra, non genocidio, crimini di guerra”. Evidentemente e a meno di nuove smentite ex post del suo staff la linea della Casa Bianca è di nuovo cambiata, ed è incontrovertibilmente la linea dell’escalation.

Contents.media
Ultima ora