> > Nuova allerta alimentare in Italia: ritirate alici marinate per presenza di l...

Nuova allerta alimentare in Italia: ritirate alici marinate per presenza di larve

Un'immagine di alici maritane già preparate non attinente al richiamo

Se vedeste quei piccoli filamenti attorcigliati non mangiatele, allerta alimentare in Italia: ritirate alici marinate per presenza di larve di anisakis

Dal 14 dicembre è stata diramata una nuova allerta alimentare in Italia e sono state ritirate alcune alici marinate per presenza di larve.

Si tratta di quelle del noto marchio Opramolla Mario Eredi Srl prodotto da Artigiana Sud di Scafati e la confezione andrà controllata molto bene visto che il packaging delle alici marinate tende ad essere piuttosto “neutro”.

Ritirate alici marinate per presenza di larve

Ad ogni modo sono state richiamate dalla vendita le confezioni di alici marinate “in vaschetta sottolio (vaschette da 200 gr) del marchio Opramolla Mario Eredi S.R.L.

prodotto da Artigiana Sud di Scafati, in provincia di Salerno”. Quello censito da Ministero è un “possibile rischio chimico per i consumatori” di antropozoonosi. Il Ministero della Salute ha dato l’alert nella giornata del 14 dicembre ha pubblicato l’avviso su sollecito dello stesso fornitore. E il motivo del richiamo? La presenza di larve di anisakis nella materia prima lavorata (le alici). Si tratta di larve che possono causare l’anisakidosi: è un’infezione del tratto intestinale, data “dall’ingestione di prodotti ittici crudi o cotti in modo non adeguato”.

Ecco i lotti da non consumare e restituire

Ecco i lotti da non consumare assolutamente e da restituire al rivenditore: quelli oggetto del richiamo alimentare sono 171022 – 271022 – 071122 – 221122 con scadenze 17/04/23 – 27/04/23 – 07/05/23 – 22/05/23. Le larve di Anisakis sono di solito lunghe tra 1 e 3 cm, e sono visibili ad occhio nudo: esse sembrano “dei piccoli filamenti di circa 3 cm, spesso arrotolati su stessi.

Dal colore che può variare dal bianco, al rosa o al giallastro”.